Leonardo: «Gara condizionata, rigore chiaro. A gennaio vicini a Kean»

leonardo
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo la sconfitta rimediata all’Allianz Stadium, è intervenuto Leonardo per commentare la gara

Nonostante una prestazione tutt’altro che brutta, il Milan esce sconfitto dall’Allianz Stadium. Al termine della gara, ai microfoni di Sky Sport, è intervenuto Leonardo.

RIGORE«Non dico ciò che ho detto a Fabbri. Voglio rivedere l’azione del rigore, ma mi sembra abbastanza chiaro. Siamo molto dispiaciuti per la prestazione della squadra. Il Milan ha giocato con voglia, coraggio e coinvolgimento. Oggi era difficile, è stata una cosa bellissima. La partita è stata condizionata, mi dispiace molto. Bisogna fare i complimenti ai ragazzi, hanno giocato bene e sono andati a casa con 0 punti per errori netti. L’arbitro ha avuto un comportamento inadeguato, i dialoghi con i nostri giocatori non sono stati all’altezza. L’ammonizione di Calhanoglu non c’era, è normale che la squadra reagisca. L’arbitro deve gestire e calmare, non aumentare la tensione. Ha condizionato abbastanza. Sono situazioni che dispiacciono molto».

KEAN«Noi vicini a Kean a gennaio? Puoi parlare anche di 1000 giocatori ma ne prendi 2. Kean è esploso adesso e sta andando lontano dalle nostre possibilità, 3 mesi fa era una promessa. Abbiamo parlato di lui con la Juve».