Maglie Juventus: effetto Ronaldo e rivoluzione cromatica. Boom su Instagram

© foto www.imagephotoagency.it

Maglie Juventus: effetto Ronaldo e rivoluzione cromatica. Boom sui social per la divisa più instagrammata del pianeta

Boom su Instagram per le maglie della Juventus, che si conferma leader mondiale per merchandising e propagazione social. Il marchio Juve continua ad attecchire sulle nuove generazioni e a diffondersi in mercati floridi come quello statunitense e asiatico. Va ricordato come il club bianconero sia tra i primi cinque club più seguiti al mondo sui social network Twitter, Instagram e Facebook: i bianconeri sono proprio al quinto posto di una classifica che vede dominare nel computo totale dei follower Real Madrid Barcellona, seguiti da Manchester United, Chelsea e appunto Juve che su Instagram è la terza più seguita al mondo (42.7 milioni di follower), mentre è ottava su Twitter e sesta su Facebook.

La classifica delle maglie più polari su Instagram: Juventus prima

La nuova maglia della Juventus, nello specifico, è la più “instagrammata” del pianeta. Secondo una ricerca di Compare.bet il relativo hashtag è stato utilizzato 70.850 volte, gap notevole con l’Arsenal (51.636) secondo nella speciale classifica. Per trovare un’altra italiana in graduatoria bisogna scendere all’ottavo posto col Milan (22,528). Un trend travolgente innescato anche dall’effetto Cristiano Ronaldo, l’essere umano con più follower sul social network fotografico.

La maglia della #Juventus è la più “instagrammata”, grazie al traino di #CristianoRonaldo che spopola su Instagram, secondo una ricerca di https://t.co/X7eLzgnqn0
Nella top ten europea pure #Milan e #Inter pic.twitter.com/EGfxb7WbmO

— Marco Iaria (@MarcoIaria1) September 17, 2020

Maglie Juventus: è la terza a piacere ai giovani

La maglia ad avere maggiore appeal sui social, e quindi quella a piacere maggiormente ai ragazzi è sicuramente la “terza”. Una divisa che, per la sua natura rivoluzionaria ed estroversa, aveva raccolto inizialmente feedback piuttosto freddi. In realtà soprattutto dopo l’amichevole con il Novara, l’indice di gradimento verso la maglia arancio-nera si è impennato. «Energia, creatività e voglia di distinguersi in campo. La nuova maglia Third Authentic del campionato 2020/2021 sorprende con una vivace tonalità arancione e motivi grafici d’impatto ispirati all’arte contemporanea. Il modello è realizzato in filato doppio di poliestere e poliestere riciclato che rispetta l’ambiente e si caratterizza per la tecnologia HEAT.RDY – KEEP COOL che assicura un’ottima traspirabilità lasciando la pelle asciutta e fresca anche durante il gioco», così la Juventus presenta il capo sui propri canali ufficiali.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Che bello rivedere i nostri ragazzi! 😍 Al debutto col completo third 🔶, la prima sgambata della #Juve di #Pirlo ha offerto diversi spunti, per quello che possono valere in partite del genere. Molto bene #McKennie, che sembrava giocare con noi da sempre, e #Kulusevski. Interessante la doppia interpretazione della difesa in fase offensiva (a 3) e difensiva (a 4), che regala ampiezza in fase di costruzione. Per il resto i ranghi misti tra i due tempi (e il fatto di essersi riuniti tutti da poco) offrono indicazioni relative, se non riaffermare quanto #DouglasCosta, se stesse sempre bene, sia un giocatore dai numeri superiori (due assist). 5-0 (#Ronaldo, #Ramsey, #Pjaça, 2 di #Portanova) e bell’allenamento! . . . . #JuveNovara #JuventusNovara #AndreaPirlo #CoachPirlo #CristianoRonaldo #CR7 #DejanKulusevski #juve #juventus #juventusfc #football #calcio #storiadiungrandeamore #allianzstadium #finoallafine #forzajuve #finoallafineforzajuventus #LiveAhead #instajuve #SerieA #serieatim

Un post condiviso da La Maglia Bianconera (@la_maglia_bianconera) in data:

 Operazione McKennie: nuovo affondo in USA

La Juventus, dopo l’espansione orientale, ha deciso inoltre di tornare a puntare fortemente sul mercato USA. L’acquisto di Weston McKennie, che ovviamente non è declassabile a operazione puramente commerciale, dà comunque grande slancio al brand Juve oltreoceano. Il centrocampista statunitense, sui cui Pirlo conta molto, è destinato a diventare l’ambasciatore bianconero negli States.

LEGGI ANCHE: Szczesny, Pirlo ti cambia “ruolo”! Laboratorio alla Continassa

Condividi