Sergio Marchionne, l’ultimo commosso saluto di John Elkann

© foto www.imagephotoagency.it

Ieri la commemorazione pubblica per Sergio Marchionne. In chiesa ha parlato anche il presidente di Exor John Elkann

Ieri mattina alle 11 si è tenuta una messa di commemorazione per Sergio Marchionne. Il presidente di Ferrari è scomparso lo scorso luglio a causa di una malattia all’età di 66 anni, e ha lasciato un grande vuoto all’interno della dirigenza di Exor. Ieri era presente anche la delegazione della Juventus con Andrea Agnelli, Pavel Nedved, Beppe Marotta, Massimiliano Allegri e Giorgio Chiellini.

Presente alla commemorazione, ovviamente, anche il proprietario di Exor John Elkann il quale, come riporta Il Corriere di Torino, ha voluto lasciare un pensiero per il suo dirigente e amico: «Ho imparato, standoti vicino, Sergio, in tanti anni che la vita non ha un punto d’arrivo oltre il quale non c’è più niente. La tenacia con cui perseguivi una pista che solo tu vedevi e aprivi, tirandoti dietro poi compagni di strada entusiasti. Dicevi “Io sono un metalmeccanico”, consapevole che da solo non avresti raggiunto i traguardi che hai tagliato. Quello che mi ha colpito di te, Sergio, fin dall’inizio sono state le tue qualità umane, la tua generosità e il tuo modo di capire gli altri. Per me sei stato una persona con cui confrontami e di cui fidarmi, soprattutto: un amico. Hai insegnato a tutti noi a pensare diversamente. Ad avere il coraggio di cambiare, e di fare. A non aver paura. Caro amico, va’ in pace”. E la voce si incrina e le lacrime scorrono. Prima di ritornare a sedere e, adesso, a mettere in pratica tutte quelle ore di studio».

Articolo precedente
ronaldo dybalaLe panchine di Dybala ingolosiscono Atletico e United, ma la Juventus fa muro
Prossimo articolo
Juventus-Sassuolo, sarà partita vera. Ma il rapporto tra le società è forte