Marchisio triste alla partenza «Juve la mia famiglia, ma dicevano che ero infortunato…»

© foto www.imagephotoagency.it

Claudio Marchisio è partito stamattina per la sua nuova esperienza allo Zenit, ma non dimentica il suo passato bianconero

Claudio Marchisio è la Juventus. Il Principino ha sempre giocato nella squadra bianconera, facendo tutte le trafile fino ad arrivare in prima squadra. Il suo amore per il bianco e il nero è grande e forte. Un amore che ormai nel calcio moderno è pura rarità. Quest’anno, però, le strade di Marchisio e della Juventus si sono separate, e il Principino ha deciso di emigrare in Russia. Direzione Zenit San Pietroburgo, dove domani verrà presentato ai suoi nuovi tifosi.

Ma Marchisio, partito stamattina per la Russia, non ha ancora dimenticato la sua Juve. E lo ha ammesso ai microfoni di Sky Sport pochi minuti prima di salire sull’aereo: «Per me la Juve è sempre stata la mia famiglia. Ho iniziato nel 93 e mi ha dato la possibilità di vivere un sogno vincendo veramente tanto. Quindi ho talmente tante emozioni dentro che non posso dimenticarle. Sono stato tanto tanto fortunato, perché oltre ad esaudire il mio sogno di giocsre con la maglia della Juventus, ho avuto la possibilità di vincere tanto e di fare tanti record. Quindi non capita a tutti e non posso che essere fortunato per questo. Quello che ti rimane di emozioni non sono soltanto le vittorie ma sono anche i rapporti umani quello con la città e con i tifosi e non soltanto qua di Torino e dell’Italia, ma del mondo. Questa estate ho avuto l’opportunità di viaggiare abbastanza e di viverla al di fuori, quindi sono emozioni che porterò dentro di me e che mi hanno regalato tanto».

Anche se il Principino non ha mancato di togliersi qualche sassolino dalla scarpa: «Dispiace solo essere passato a volte per infortunato perché non lo sono mai stato, ma questo fa parte del nostro lavoro. Quindi spetta soltanto a me iniziare questa nuova avventura e allenarmi come ho sempre fatto e dimostrarlo poi sul campo». Frecciata per Massimiliano Allegri?

Articolo precedente
bentancurNazionali, così è andato il venerdì dei bianconeri in giro per il mondo
Prossimo articolo
bonucci chielliniChiellini tira il freno: «Siamo ripartiti ma dobbiamo crescere» – FOTO