Non solo passaggi corti: Arthur alla Juve dà anche gioco lungo e verticalizzazioni

Iscriviti
juve arthur
© foto Arthur

Arthur stava facendo molto bene prima che si infortunasse in Juve-Atalanta. Anche se Pirlo lo punzecchia, in realtà gioca bene anche sul lungo

Pirlo ha spesso un po’ punzecchiato Arthur Melo in conferenza. Secondo lui, il brasiliano è un giocatore molto spagnolo nel modo di fare e pensare calcio. Predilige il gioco corto alla verticalizzazione, si esalta nel fraseggiare sul breve in zone dove c’è tanta densità e ha compagni vicino a lui. Può senza dubbio crescere nel gioco lungo e diventare meno conservativo.

Tuttavia, i dati dimostrano come Arthur sia il secondo giocatore per passaggi lunghi ogni 90′ (intesi come superiori ai 27 metri di gittata): l’ex Barcellona ne azzecca 12.2 sui 12.8 che tenta. Dati inferiori solo a Bonucci (che però ne sbaglia molti di più). Ci sono ampi margini di crescita, ma quando i compagni danno soluzioni di passaggio ad Arthur, è difficile che il brasiliano non premi i loro movimenti.

Condividi