Paratici: «Nessuna leggerezza del club con Suarez, siamo serenissimi»

© foto www.imagephotoagency.it

Fabio Paratici, direttore dell’area tecnica della Juventus, ha parlato nel prepartita del match dell’Olimpico tra bianconeri e Roma

Fabio Paratici, direttore dell’area tecnica della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky nel prepartita del match dell’Olimpico tra bianconeri e Roma.

CASO SUAREZ – «Nessuna leggerezza da parte del club. Si è verificata l’opportunità che Suarez si liberasse dal Barcellona, abbiamo fatto tutte le verifiche necessarie nella massima trasparenza e nel pieno rispetto delle regole».

CORRUTTORE – « Non sono un magistrato un poliziotto, non conosco bene questo tipo di situazione e non mi sono fatto questa idea».

PIRLO – «Su questo sono più preparato. Lo conosciamo bene, lo ripetiamo da quando è qua. È estroso e coraggioso. Le sue scelte sui giovani derivano dall’osservazione in allenamento».

DZEKO – «Se lo incontrassi? Lo saluterei come faccio sempre, come faccio con tutti. Con maggiore piacere con uno come lui. Ma è il primo caso in cui si parla più di un mancato arrivo che del giocatore che ci ha raggiunto. È una prima volta. Ma il mercato è fatto di occasioni, quello che succede un giorno può cambiare il giorno dopo. Noi siamo stati bravi con Morata. Abbiamo cercato di prendere Morata prima ma l’Atletica non apriva sulla via del prestito e siamo andati avanti con Dzeko. Se le cose con Milik fossero andate come dovevano andare sarebbe venuto Dzeko. Ma abbiamo colto l’opportunità Morata. Siamo felici di averlo con noi, è uno di noi».

Condividi