Perin: «Non sono l’erede di Buffon». Ma Perinetti…

© foto www.imagephotoagency.it

Il portiere del Genoa non intende raccogliere, almeno idealmente, l’eredità di Buffon. Ma Perinetti spinge Perin in bianconero: «Accelerata la prossima settimana»

Non si carica intelligentemente di responsabilità Mattia Perin che, intervistato da RMC Sport alla“Festa dello Sport” Genova non si è detto idealmente pronto a raccogliere l’eredità di Gigi Buffon. Ecco le sue parole «Buffon? Non ha detto che darà l’addio al calcio, la decisione sul futuro spetta solo a lui e nessuno deve metterci bocca. Io non sono il suo erede, spero di lottare per vestire la maglia della Nazionale. Ci sono tanti portieri forti insieme a me, ma la competizione interna ci farà migliorare tutti. Spero di aver fatto un buon campionato per meritare la convocazione di Mancini. Se sarò convocato, cercherò di ritagliarmi il mio spazio negli allenamenti».

In compenso, ci ha pensato il ds rossoblù Giorgio Perinetti ad accostare sempre di più il portiere al Genoa. Queste le sue dichiarazioni a Radio Crc: «E’ un giocatore del Genoa. E’ stato accostato alla Juventus, ma i bianconeri non potevano trattare questo discorso fino all’addio di Buffon. L’addio c’è stato e adesso c’è stato qualche apprezzamento nel confronto del ragazzo. Mi aspetto un acceleramento dalla settimana prossima. Il Napoli su Perin? Fin quando non si farà chiarezza con Sarri, le operazioni di mercato restano aleatorie».

Articolo precedente
keanVerona, i convocati di Pecchia per la Juventus: non c’è Kean!
Prossimo articolo
loriaJuventus Youth, tutti gli impegni del weekend bianconero