Connettiti con noi

Hanno Detto

Pinsoglio: «Un orgoglio essere alla Juve. I trofei sono interamente miei»

Pubblicato

su

Carlo Pinsoglio si racconta: ecco le dichiarazioni del terzo portiere della Juventus a 360 gradi

Carlo Pinsoglio, intervistato da Sports.konbini.com, ha parlato della sua particolare situazione alla Juve.

JUVE«Sono ovviamente molto orgoglioso di appartenere a un club prestigioso come la Juventus. Ma è anche dovuto al fatto che ci gioco dall’età di 10 anni, ci dice. E poi, per un calciatore è sempre un grande. possibilità di crescere e far parte di un club che sosteniamo fin dall’infanzia».

UNA FAMIGLIA«La Juventus rappresenta per me una grande famiglia che mi ha formato sia come giocatore che come uomo. Quindi questo non può che rappresentare una parte importante, e anche molto importante, della mia vita. Il sogno di ogni bambino di far parte di un grande club come la Juventus. , sia per quello che rappresenta in Italia, in Europa e nel mondo. Per questo mi sento onorato e privilegiato di appartenere a questa squadra».

TERZO PORTIERE«Ovviamente non giocare regolarmente è molto difficile , ammette. Ma, nonostante tutto, ho la sensazione di essere parte integrante di tutti i successi e di tutte le sconfitte del club, perché sono coinvolto e sostengo lo spogliatoio. e ai miei compagni di squadra al 100%. Anche quando non sto giocando, cerco sempre di fornire il massimo supporto e motivazione ai miei compagni di squadra».

VITTORIE«Credo che tutti questi trofei siano interamente miei e questo, anche se ho giocato solo poche partite. L’impegno, il cuore e la fiducia che esprimo ogni giorno per i miei compagni e la Juventus dimostrano che sono parte integrante di questa squadra».

SZCZESNY E BUFFON «La fortuna che ho è quella di poter imparare ogni giorno qualcosa di nuovo da due portieri che hanno alle spalle un’esperienza incredibile, in particolare Gigi, che in particolare ha vinto il Mondiale».

RONALDO – «Cristiano, fuori dal campo, è un ragazzo semplice con cui puoi parlare di qualsiasi cosa. È una persona fantastica con cui passare del tempo, anche al di fuori del mondo del calcio. Chiaramente, stiamo parlando del miglior giocatore del mondo … Anche se, lo stesso, sono riuscito a fermarlo diversi calci di punizione e rigori. Siuuuuuuuu».