PUNTO A CAPO – Conte traballa, Allegri alla finestra. Non è la prima volta

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Conte è in discussione, l’Inter in un momento critico. Ma lo stipendio frena le riflessioni, intanto Allegri è alla finestra…

Il rumore dei nemici stavolta arriva da Milano, e da un’Inter in grande difficoltà. Avrebbe dovuto essere la stagione della svolta definitiva nei piani della proprietà, ma rischia di essere l’ennesimo anno complicato, con un girone di Champions già di fatto compromesso e la vetta della classifica lontana. Riflessioni in corso su un progetto con parecchi punti interrogativi: la difesa a tre (pare che Conte stia valutando alternative), l’equivoco Eriksen e il declino Vidal sono i punti principali. Ma in discussione c’è soprattutto la guida tecnica, e quel leader carismatico che negli ultimi mesi sembra aver perso la foga e le motivazioni che lo hanno sempre contraddistinto.

Pensare a un Conte lontano dall’Inter in questo momento non è facile: non è scontato che rinunci ai 12 milioni di stipendio, così come è difficile che la società decida di pagare un altro allenatore, anche a cifre inferiori. Il ritorno di Spalletti non convince, mentre sullo sfondo c’è sempre Max Allegri, ancora fermo, e voce ricorrente, proprio come l’anno scorso dopo lo sfogo di Conte e lo strappo poi ricucito in extremis. Allegri preferirebbe un’esperienza all’estero, con Premier e Liga su tutte, ma nel caso in cui la situazione in casa Inter dovesse precipitare potrebbe essere tentato dalla panchina nerazzurra. Fuori Conte, dentro Allegri, in fondo non sarebbe nemmeno la prima volta.

Condividi