Connettiti con noi

Calciomercato Juve

Raspadori Juve, Carnevali rivela: «Vi dico tutto quello che può succedere»

Pubblicato

su

Raspadori Juve, la rivelazione di Giovanni Carnevali. L’ad del Sassuolo parla del possibile futuro dell’attaccante

Negli studi di Sky Sport, l’ad del Sassuolo Giovanni Carnevali ha rilasciato una lunga intervista.

Il dirigente ha affrontato diversi temi di interessi in casa Juve, da Raspadori a Berardi. Ma non solo.

RASPADORI E BERARDI – «Stanno bene in tante squadre. Vediamo cosa succederà, sono aperto a parlare con tutti».

DYBALA VIA A ZERO – «Mi dà fastidio l’idea di far andare via un giocatore a parametro zero e cerco di non farlo. Poi al Sassuolo valutiamo le varie situazioni, ma è importante capire se chi va via a zero può avere mercato o meno».

VLAHOVIC – «La Juve ha fatto uno sforzo economico incredibile, credo lo avrebbe fatto ugualmente a prescindere da Dybala. E’ determinante, la Juve ha fatto bene se ne aveva la possibilità».

CESSIONI PESANTI IN ESTATE – «E’ un bel problema, dovremo lavorare tanto nel periodo estivo. Richieste ce ne sono. Noi come società portiamo avanti un progetto da dieci anni. Il dottor Squinzi voleva mantenere la categoria e i conti in ordine. Ovvio che per questo secondo aspetto bisogna fare qualche cessione. Per il mercato prossimo vorremmo mantenere un’ossatura, non abbiamo necessità di vendere ed è importante. Se ci sono offerte devono essere congrue, ma non ci priveremo di 4 o 5 giocatori tutti insieme. Poi tutto può accadere, ma ad oggi ribadisco che potremmo anche tenerli tutti. Non siamo una società che deve vendere e magari potremmo anche alzare l’asticella pure noi».

LOCATELLI – «Avessi saputo che dall’indicatore di liquidità potrebbe dipendere l’iscrizione al campionato non avrei mai fatto un’operazione simile».