Connettiti con noi

News

Ronaldo, l’ex preparatore: «Fuori dalla norma. Vi svelo il suo segreto»

Pubblicato

su

Giovanni Mauri è stato il preparatore di Cristiano Ronaldo al Real Madrid: ecco le sue parole sullo stato di forma del portoghese

Giovanni Mauri, preparatore di Cristiano Ronaldo al Real Madrid, ha parlato a Tuttosport del suo stato di forma.

SEGNA DI PIU– «Non mi sorprende affatto. Dissi subito quando arrivò in Italia che Cristiano era fuori dalla norma come atleta e come giocatore e che avrebbe solo avuto bisogno di un po’ di tempo per adattarsi. Ora che lo ha fatto segna di più. Non mi stupisce perché ha sposato la filosofia della metodologia dell’allenamento che proponemmo a Madrid, in cui una parte fondamentale è il riposo. Riposo inteso come lavoro».

SEGRETO «Non stare a letto a dormire – o meglio, anche quello – ma anche giorni in cui una parte del lavoro è dedicata al benessere articolare, muscolare, mentale. Un riposo non passivo, ma fatto di esercitazioni mirate e individuali. Dopo la gara ad esempio l’allenamento è individuale. In questo modo migliorano tutti i parametri biochimici. Non si migliora solo con le ripetute e le esercitazioni tecniche».

RONALDO OGGI «Dopo l’ho visto solo in televisione o da avversario, quindi non sono in grado di fare un confronto accurato. Però vedo sempre un atleta che esprime potenza, rapidità, capacità intuitutive. Questi anni alla Juventus lo confermano come una delle più importanti figure calcistiche di sempre». 

RINNOVO «Io ho allenato diversi quarantenni, come Maldini o Costacurta. E al Paris Saint-Germanin avevo allenato Ibrahimovic ed ero sicuro che sarebbe arrivato a 40 anni ancora in campo. Sono tutti atleti che hanno una grande flessibilità nonostante la potenza. Flessibilità data da un ottimo rapporto tra mobilità articolare ed elasticità muscolare: Ibra ha una mobilità da ballerino nonostante pesi quasi cento chili. Sono come dei cavalli purosangue: 400-500 chili che poggiano su quattro zoccoli, sembra un controsenso e invece è il segreto della loro velocità. Cristiano Ronaldo fa parte di questa categoria e può sicuramente restare ad alto livello fino a 40 anni».

LEGGI ANCHE: Rassegna stampa Juve: prime pagine quotidiani sportivi – 5 febbraio 2021

Continua a leggere
Advertisement