Sarri: «Non riusciamo a tirare fuori tutto il potenziale di punti che abbiamo»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Maurizio Sarri, allenatore della Juve, ha parlato al termine del match del Bentegodi tra i bianconeri ed il Verona

Maurizio Sarri, allenatore della Juve, ha parlato ai microfoni di DAZN al termine del match del Bentegodi tra bianconeri e Verona. Il tecnico toscano ha commentato la prestazione dei suoi uomini.

LA GARA «In questo momento abbiamo differenza di rendimento tra prestazioni in casa e in trasferta, ne abbiamo discusso in settimana. Sapevamo che era difficile, sapevamo che la fase iniziale sarebbe stata difficile e abbiamo fatto discretamente bene. Non si possono lasciare punti, però per delleggerezze». 

VERONA – «I meriti del Verona sono indubbi, ci hanno aggredito con cuore, sapevamo che questo sarebbe avvenuto soprattutto nella prima fase di partita, poi la gara ci ha concesso le opportunità ma abbiamo sprecato tutto per delle leggerezze».

MENTALITA‘ – «La testa è uno degli aspetti più importanti, con la testa si comanda la tattica e la prestazione fisica. E’ tutto collegato, noi dobbiamo capire che vincere non è scontato, è difficile e sta diventando sempre più difficile per la Juventus. Dobbiamo lottare e sporcarci di più». 

MERITI «Nella prima mezz’oa del Verona c’è grande merito loro, negli ultimi venti minuti grandi demeriti nostri».

PERSONALITA’«Io penso di sì, una squadra abituata a vincere largo, probabilmente non ci rendiamo conto che non possiamo permetterci di sprecare punti. Io spero che saranno importanti i giocatori con più personalità, stiamo discutendo da un po’ di tempo, questa squadra si allena nella maniera giusta, ma in partita non riesce a tirar fuori il potenziale di punti che ha».

HIGUAIN «La sensazione dalla panchina è che si creavano continuamente 3 contro 3 dietro e che se l’attaccante veniva al centro, si aprivano grandi spazi per gli altri due».

Condividi