Sconcerti e gli ingaggi: «La Juve si accorge delle pessime abitudini»

sconcerti
© foto www.imagephotoagency.it

Le dichiarazioni di Mario Sconcerti, noto giornalista, sugli ingaggi dei calciatori e degli allenatori

Mario Sconcerti ha parlato a calciomercato.com del mondo del calcio e dei problemi con gli ingaggi pesanti corrisposti ai calciatori. Ecco le sue parole.

LE DICHIARAZIONI – «La Juve si sta accorgendo delle pessime abitudini dei grandi, imprigionare i giocatori con ingaggi che nessun altro pagherebbe mai. Per esempio Khedira, Duglas Costa, Rugani, Bernardeschi, ma si può parlare di Rabiot, Eriksen, Sanchez Nainggolan e naturalmente Conte, che può agitarsi quanto vuole ma è schiavo dei suoi 45milioni d’ingaggio. Sono fuori i migliori, Allegri, Sarri, Spalletti, tutti pagati per contratti da cui sono stati esonerati molto prima del tempo. E’ ora di tornare alla realtà, pagare solo per quel che si lavora. Accorciare contratti. I soldi sono di tutti e non ne abbiamo più. Impariamo almeno a spenderli meglio».

LEGGI ANCHE: Sconcerti: «Juve prevedibile, la meno guardabile degli ultimi 10 anni»

Condividi