Sintesi Juve Manchester 1-2: un crollo sul finale rovina la serata di Cristiano Ronaldo

© foto www.imagephotoagency.it

All’Allianz Stadium Juve e Manchester si affrontano nel girone H di Champions League: risultato, tabellino, sintesi e moviola partita

(Giovanni Albanese inviato all’Allianz Stadium) C’è la Champions delle squadre più blasonate d’Europa. E c’è la Champions dei grandi campioni. Poi, c’è la Champions di Cristiano Ronaldo, quel alieno che – passando da Torino – si è innamorato della maglia bianconera, e ha deciso di indossarla per il resto della sua gloriosa carriera. Contro il Manchester United, la prima squadra che lo ha battezzato tra i migliori al mondo, CR7 non ha voluto mettere un sigillo qualunque: il suo gol, come quella rovesciata che la scorsa stagione incantò i tifosi bianconeri, resterà inciso della storia. Ecco perchè il crollo sul finale degli uomini di Allegri, e i due gravissimi errori di Szczesny, sono quasi inspiegabili, inaccettabili. Una squadra che punta a vincere tutto dev’essere in grado di chiudere un match, oltre che controllarlo ampiamente.

Delle tante occasioni sprecate dalla Juve, e degli errori sul finale, restano i gesti, le azioni. Quelli che vengono riconosciuti signori del calcio, e quelli che signori proprio non lo sono. Resta un gesto ridicolo di Mourinho, che ironizza a modo suo contro i tifosi della Juve come fece all’andata, e il giro del campo tra gli applausi di Pogba, che – adesso come mai – abbiam capito perchè a Manchester (con quello lì che signore non lo è) non ci vuole rimanere. C’è la Champions delle squadre più blasonate d’Europa. E c’è la Champions dei grandi campioni. E Paul, come Cristiano, campione vero lo è. E per questo sarebbe bello rivederli presto insieme. Nel frattempo, Allegri e i suoi dovranno guardarsi in faccia, e comprendere insieme come fare definitivamente il salto di qualità per evitare scivoloni improvvisi come quelli di stasera.


Juve Manchester 1-2: sintesi e moviola

10′ Tiro di Bentancur – Il centrocampista uruguayano prova la conclusione dal limite, deviazione in angolo

16′ Tiro di Ronaldo – CR7 prova la stessa esecuzione dalla distanza di Empoli, questa volta la palla si spegne a lato

29′ Azione pericolosa di Sanchez – Matic vede il movimento in profondità del compagno e lo serve nello spazio, Szczesny segue la traiettoria della palla e l’accompagna sul fondo

34′ Tiro Cuadrado – Il colombiano prova a mettere la palla in mezzo da destra, una deviazione quasi sorprende De Gea

35′ Palo di Khedira – Cristiano Ronaldo libera in mezzo all’area per il tedesco, la conclusione striscia il palo alla destra del portiere

49′ Traversa di Dybala – Tiro della Joya dal limite che impatta sulla traversa

64′ Gol Ronaldo – Lancio in profondità di Bonucci per Cristiano, che vede la porta e incrocia al volo

67′ Parata di De Gea – Cross rasoterra al limite di Ronaldo per Pjanic, il tiro al volo viene respinto dal portiere avversario

74′ Tiro di Cuadrado – Ronaldo chiude in area una triangolazione con il colombiano, che sbaglia clamorosamente sottoporta

76′ Tiro di Pjanic – Tentativo dalla distanza del centrocampista bianconero, di poco alto

86′ Gol di Mata – Punizione che s’insacca alle spalle di Szczesny, decisamente in ritardo

90′ Autorete di Alex Sandro – Sfortunata deviazione del brasiliano, non bene Szczesny anche in questa circostanza


Migliore in campo Juve: Cristiano Ronaldo PAGELLE

Al 64′ tira fuori dal cilindro una magia delle sue e incanta anche questa volta l’Allianz Stadium. E’ una di quelle reti che sarà ricordata per sempre nella storia del calcio.


Juve Manchester: risultato e tabellino

Reti: Ronaldo (J) al 65′, Mata (M) al 86′, autogol Alex Sandro al 89′

Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio (dal 83′ Barzagli), Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (dal 61′ Matuidi), Pjanic, Bentancur; Cuadrado (dal 91′ Mandzukic), Dybala, Ronaldo. A disposizione: Perin, Benatia, Cancelo, Rugani. All.: Massimiliano Allegri

Manchester United (4-3-3): De Gea; Young, Smalling, Lindelof, Shaw; Herrera (dal 79′ Fellaini), Matic, Pogba; Lingard (dal 70′ Rashford), Sanchez (dal 79′ Mata), Martial. disiposzione: Romero, Bailly, Fred, Darmian. Allenatore: José Mourinho

Articolo precedente
chielliniChiellini: «Sono arrabbiato: abbiamo buttato una qualificazione» – VIDEO
Prossimo articolo
Allegri: «Questo è il calcio. Destino ancora nelle nostre mani» – VIDEO