Sintesi Valencia Juve 0-2: la Vecchia Signora vince contro tutto e tutti

© foto www.imagephotoagency.it

A Valencia l’esordio in Champions League della Juve di Cristiano Ronaldo: risultato, tabellino, sintesi e moviola della partita

L’inizio dell’avventura in Champions League della Juventus è una carica di adrenalina. Di rabbia, di soddisfazione. Di un sentimento che, magari, col passare del tempo lascerà per strada le scorie per i torti subiti, e restituirà alla Vecchia Signora il suo pupillo: Cristiano Ronaldo. Una vecchia conoscenza il signor Brych, quell’arbitro che a Cardiff si era già reso protagonista in negativo contro la squadra di Allegri, è tornato a colpire. Prendendo di mira il numero sette della Juve, l’acquisto del secolo, l’uomo che dovrà accompagnare Madama fino a Madrid per provare a vincere la coppa dalle grandi orecchie.

La Juve sale subito in cattedra. Schiacciando il Valencia nella sua metà campo e sfiorando per ben tre volte la rete del vantaggio con Mandzukic, Khedira e Matuidi. Gli errori pesano come un macigno quando, a metà del primo tempo, i bianconeri restano incredibilmente in dieci per un’espulsione inesistente di Cristiano Ronaldo. Duri a morire i bianconeri, che prima colpiscono una traversa con Cancelo, poi la sbloccano grazie a un rigore sacrosanto. Pjanic, una sentenza dagli undici metri, la chiude definitivamente nella ripresa. E a tempo scaduto c’è anche per tempo per Szcsesny, che si galvanizza respingendo un calcio di rigore a Parejo.


Valencia Juve: sintesi e moviola

11′ Semi-rovesciata Manduzkic – Bernardeschi mette una gran palla dalla sinistra, Ronaldo non impatta bene e Mandzukic sfiora la rete con una mezza-rovesciata a pochi metri

17′ Tiro Khedira – Grande occasione per il tedesco, che spara alto su un appoggio di Bernardeschi, bravo a chiudere una giocata dalla sinistra di Cristiano Ronaldo

21′ Tiro Matuidi – Altra clamorosa occasione per il francese, che spara alto su una respinta corta di Neto sul tiro di Bernardeschi

28′ Espulsione Ronaldo – L’arbitro estrae clamorosamente il cartellino rosso a seguito di una presunta gomitata del porteghese nei confronti di Murillo

43′ Traversa Cancelo – Grande occasione per il portoghese che viene atterrato in area dopo aver colpito in pieno la traversa

45′ Gol Pjanic – Il bosniaco si presenta sul dischetto e spiazza Neto dagli undici metri

50′ Rigore per la Juve – Contatto in area tra Bonucci e Murillo sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Brych indica il dischetto

51′ Gol Pjanic – Ancora straordinario il bosniaco dagli undici metri

95′ Rigore per il Valencia – Brych indica per la terza volta il dischetto per un contatto tra Rugani e Parejo

96′ Parata Szczesny – L’erede di Buffon mette il sigillo sulla vittoria bianconera, intercettando e respingendo il calcio di rigore di Parejo


Migliore in campo Juventus: Miralem Pjanic PAGELLE

Freddo dal dischetto, come il momento vuole. Impeccabile per ben due occasioni, in un Mestalla che prova a distrarlo.


Valencia Juve 0-2: risultato e tabellino

Reti: 44′ pt Pjanic (R), 4′ st Pjanic (R)

Valencia(4-4-2): Neto; Vezo (11′ st Cheryshev), Paulista, Murillo, Gayà; Soler, Parejo, Wass, Guedes (dal 25′ st Mina); Batshuayi (dal 25′ st Gameiro), Rodrigo M. A disposizione: Domenech, Piccini, Diakhaby, Ferran, Cheryshev, S. Mina, Gameiro. All: Marcelino García Toral

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (21′ pt Emre Can), Pjanic (20′ st Douglas Costa (43′ st Rugani)), Matuidi; Bernardeschi, Mandzukic, Ronaldo. A disposizione: Perin, Benatia, Rugani, Emre Can, Cuadrado, Douglas Costa, Dybala. All: Massimiliano Allegri

Arbitro: Brych (GER)

Ammoniti: Dani Parejo (V) al 44′ pt, Murillo (V) al 4′ st, Veza (V) al 8′ st, Alex Sandro (J) al 14′ st, Szczesny (J) al 35′ st, Rugani (J) al 50′ st

Espulsi: Ronaldo (J) al 28′ pt

Articolo precedente
del pieroDel Piero: «Ai miei tempi quello non era neppure giallo»
Prossimo articolo
Rassegna Bianconera di giovedì 20 settembre 2018