Connettiti con noi

Hanno Detto

Thuram a Sky Sport: «Pirlo deve fare esperienza. Zidane era un leader»

Pubblicato

su

Thuram, ex giocatore della Juve, ha parlato di vari temi di casa bianconera. Le parole del francese con un lungo passato in Serie A

Lilian Thuram, ex difensore della Juve che ha vestito la maglia bianconera dal 2001 al 2006, ha parlato ai microfoni di Sky Sport.

RAZZISMO «Quando ero bambino stavo guardando una partita di calcio in Francia e mi ricordo un insulto contro un giocatore nero. Io ho giocato in Francia, Italia e Spagna e spesso ho avuto problemi col razzismo. Anche adesso ce ne sono… Questo vuol dire che alla fine cambiare il razzismo non è un problema per il calcio. Ogni volta che succede una cosa si dice “Mai più” ma se dura più di 49 anni, significa che è da un sacco che continua. Lottare contro il razzismo non è la cosa più importante per il mondo del calcio. In Italia succedeva che facevano il verso della scimmia e i compagni mi dicevano: “Dai Lilian, non è importante”. Alla fine se dici questo, la gente che deve prendere decisioni, tante volte ha gli stessi pregiudizi».

PIRLO«Tutto questo mi fa ridere. Io credo che per diventare un grande allenatore, un grande giocatore, un grande cuoco o giornalista hai bisogno di tempo. Non è che puoi diventare un gran professionista alla prima stagione. Pirlo è uguale, non gli puoi chiedere le stesse cose a chi fa questo mestiere da 10-15 anni d’esperienza. Zidane quando ha preso il Real Madrid non era la prima volta che faceva l’allenatore, era stato secondo di Ancelotti, Mourinho… C’è una cosa si chiama fare esperienza e lui la sta facendo. Ad uno che fa esperienza, non puoi chiedere che sappia tutto, è impossibile».

PARMA«Già da tanti anni è in difficoltà. Per una piccola città è difficile ottenere risultati se non hai una persona che porta la cosa più importante per comprare giocatori. Spero che possano rimanere in Serie A».

EUROPEO«L’Italia ha cambiato allenatore con un tecnico molto bravo. Tra i favoriti ci sarà l’Inghilterra, poi la Germania… Alla fine sono sempre gli stessi Paesi».

ZIDANE«È stato un grandissimo giocatore con grande carattere. Tanti sono bravi tatticamente ma non fanno la sua carriera. Tante volte le persone non conoscono la personalità di Zidane. Lui era un leader, aveva già tutto per diventare un grande allenatore».