Alcaraz Juve, Lautaro Salucho: «Vi racconto Carlos, le caratteristiche e quel viaggio di 5 ore…» - ESCLUSIVA
Connettiti con noi

Calciomercato Juve

Alcaraz Juve, Lautaro Salucho: «Vi racconto Carlos, le sue caratteristiche e quel viaggio di 5 ore in auto…» – ESCLUSIVA

Pubblicato

su

Lautaro Salucho, giornalista di Tyc Sports, ha parlato del nuovo acquisto della Juve Alcaraz in esclusiva a Juventusnews24

La Juventus negli ultimi giorni del calciomercato rinforza il centrocampo. L’ultimo colpo di mercato dei bianconeri arriva dal Southampton e vestirà la maglia numero 26: parliamo di Carlos Alcaraz. Il centrocampista argentino aveva già stregato in passato Cristiano Giuntoli, allora direttore sportivo del Napoli. Alcaraz, che ha giocato per il Racing de Avellaneda, in passato è stato vicino anche a Milan ma sopratutto Inter. Insomma, la Serie A nel destino. Per analizzare il profilo del nuovo acquisto dei bianconeri, Juventusnews24 ha contattato il giornalista per TyC Sports, Lautaro Salucho.

Chi è Carlo Alcaraz e le sue caratteristiche

«Carlos Alcaraz è un giovane calciatore con una grande personalità e che con il tempo è maturato molto. È un giocatore che ha una grande elevazione, una buona capacità nei colpi di testa. Può giocare come regista, può giocare come centrocampista a cinque, può giocare come mezza punta. Alcuni tecnici in lui vedono anche caratteristiche di attaccante centrale, da centravanti. Carlos però può giocare in diverse posizioni e questa caratteristica lo rende un giocatore molto molto interessante, unico».

Capitolo Nazionale Argentina

«Alcaraz è stato convocato per la Nazionale argentina solo in tempi recenti e questo lo ha portato a condividere alcuni momenti anche con Leo Messi e con tutti i Campioni del mondo. Sicuramente lui ne ha beneficiato e molto, è anche molto entusiasta di questo, un altro percorso che lo aiuta a crescere sia mentalmente che calcisticamente».

Alcaraz e il suo agente, un rapporto speciale

«Quello che posso dirti è che diverso tempo fa Robert Pires voleva rappresentarlo e lui gli disse di no. Alcaraz decise di dare fiducia e continuare con il suo procuratore per tutta la sua carriera calcistica».

Ci racconti un aneddoto sul nuovo giocatore della Juventus?

«Sì, te ne racconto uno speciale: diverso tempo fa lui stava giocando una partita a Mar del Plata, giocava con la riserve a Buenos Aires e fece un gol contro Club Atlético Aldosivi. Subito dopo gli venne detto che doveva andare a giocare con la Prima squadra. Alcaraz così si mise in viaggio e fece quattro o cinque ore di viaggio circa. Nessuna stanchezza, nessun riposo. Il giorno dopo giocò di nuovo contro il Club Atlético Aldosivi ma in Prima squadra e fece gol di nuovo».

Alcaraz e le origini umili

«Sì, Carlos Alcaraz arriva da un quartiere molto umile, un barrio ma non come quello di Carlos Tevez, ma sì, viene da un quartiere molto molto umile».

Lautaro Salucho ci racconta la prima intervista fatta pochi giorni dopo il debutto di Carlos Alcaraz

«Se dovessi scrivere un’intervista su di me? Incominicierei a parlare di mia madre. Non sarei qui oggi se non fosse per lei. Lei non voleva che giocassi a calcio, voleva che suonassi la chitarra. Mi ha insegnato anche a parlare. Io non sapevo parlare… Ecco perché le ho già detto che voglio che smetta di lavorare. Io non sono milionario ma con quello che guadagno oggi ci basta per vivere bene e lei può non lavorare più. A 15 anni mi hanno detto che non avevo fisico per giocare a calcio, che ero molto magro. Quando sono arrivato in Racing non giocavo né in campionato, ero un sostituto. Poi sono migliorato, mi sono consolidato e questo mi ha portato a giocare con la Nazionale Argentina. Ma quando mi chiedono chi è Carlos Alcaraz rispondo sempre: ‘Sono il figlio di Amalia. Nominala molte volte, non dimenticarlo».

Si ringrazia Lautaro Salucho per la cortesia e la disponibilità mostrate in occasione di questa intervista

Copyright 2023 © riproduzione riservata Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l P.I.11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.