Alessio: «La Juve è in ritardo rispetto ad altre squadre. Conte…»

© foto www.imagephotoagency.it

Alessio: «La Juve è un cantiere aperto, è in ritardo rispetto ad altre squadre. Pirlo deve trovare alcuni aggiustamenti»

Ai microfoni di Radio Sportiva è intervenuto Angelo Alessio che ha detto la sua su tre temi fondamentali: L’Inter di Conte, la Juve di Pirlo e il caso dei 13 giocatori del Genoa positivi al Covid:

CASO GENOA – In Italia attualmente non c’è ancora un protocollo ben definito come in Spagna ed in Inghilterra. La partita verrà rinviata ma va trovata una soluzione nel caso in cui ci fossero altre squadre con lo stesso problema. 

LA JUVE DI PIRLO – Pirlo? Non ha avuto il tempo di un precampionato, a me sembra che lui abbia anteposto il suo sistema di gioco ai giocatori. La Juve è ancora un cantiere, in ritardo rispetto ad altre squadre. Pirlo deve trovare alcuni aggiustamenti e l’unica certezza è la difesa.

L’INTER DI CONTE – Conte? L’anno scorso è successo di tutto, adesso credo ci sia una ritrovata intesa tra lui e la società. L’Inter ha un organico importante, tra i migliori della Serie A. Con Martinez e Vidal, adesso manca un centrale. L’Inter dopo aver preso 3 gol in una partita, qualcosa in difesa deve fare. 5 cambi aiutano molto le squadre più forti, con la Fiorentina gli ultimi 3 cambi di Conte sono stati determinanti. Perisic? Deve entrare nel ruolo. Eriksen? Difficile pensare a un trequartista che si muova bene in una squadra dove ci sono 2 attaccanti. In premier ha dimostrato il suo valore ma in Italia ancora no. 

LEGGI ANCHE: Ricciardella (direttore generale Genoa): «Alcuni giocatori sintomatici»

Condividi