Allegri alla Rai: «Non ci sarà nessun contraccolpo. Il gruppo può solo crescere»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Allegri alla Rai: «Non ci sarà nessun contraccolpo. Il gruppo può solo crescere»

Pubblicato

su

Massimiliano Allegri, alla Rai, ha parlato della gara persa dalla sua Juventus contro l’Inter. Ecco le sue dichiarazioni 

Ai microfoni della Rai, Massimiliano Allegri ha commentato la prestazione della Juventus a San Siro. 

COSE DA RIMPROVERARE – «Niente perché la partita era bloccata, loro hanno avuto loro un’occasione su un contropiede con Thuram, avevano il predominio territoriale ma noi abbiamo rischiato poco o niente. Poi noi abbiamo avuto un paio di occasioni favorevoli. Quando la partita si è sbloccata è diventata più bella, noi potevamo essere più lucidi e fare l’1-1 o loro il 2-0. Però la squadra ha finito bene il secondo tempo e di questo sono molto contento. La squadra sta facendo bene, è il primo scontro diretto che perdiamo, quest’anno, ci può stare. Però dobbiamo continuare il nostro percorso. In questa settimana abbiamo lasciato i due punti contro l’Empoli e tre stasera e da mercoledì dobbiamo continuare il nostro percorso con un gruppo straordinario che deve fare ancora di più perché giocando partite importanti sicuramente cresce».

CONTRACCOLPO – «Non ci sarà assolutamente nessun contraccolpo perché i ragazzi devono stare sereni, abbiamo fatto 53 punti e ne faremo tanti altri».

YILDIZ CHIESA – «Chiesa è stato due settimane fermo e non aveva tanto minutaggio nelle gambe. Federico è entrato e ci ha dato il suo contributo ma deve migliorare la condizione. Yildiz ha fatto una buona partita, era la sua prima volta in una partita del genere ed ero curioso di vederlo ma questo gruppo può solo crescere».

TRIDENTE – «Non lo so, con il senno di poi non si costruiscono le città, in quel momento lì l’ho vista così. Perché la gara era ancora in equilibrio e dovevamo tenerla in equilibrio».

GIUSTO DIVARIO – «Questo lo dovete dire voi perché quando parlate dite sempre il contrario, nonostante io dica da sei mesi le stesse cose. Ci sono dei valori, un’età oggettiva diversa e una squadra costruita per vincere e una squadra che negli ultimi due anni ha cambiato 15 giocatori, ha abbassato la media e questa squadra qui tra due anni avrà un futuro importante ma già quest’anno stiamo facendo bene».

INTER JUVE DECISIVA – «Non si è deciso niente perché l’Inter è una squadra forte e sicuramente non avrà momenti di difficoltà ma poi dobbiamo vedere perché il campionato è lungo, e gli altri ti rubano 4 punti ma l’Inter è la favorita, l’anno scorso non è riuscito nessuno a stare dietro al Napoli, quest’anno momentaneamente siamo ancora noi dietro all’Inter».

Copyright 2023 © riproduzione riservata Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l P.I.11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.