Connettiti con noi

Hanno Detto

Balotelli: «Non parlo con i senatori dell’Italia. Euro2020? Con me…»

Pubblicato

su

Balotelli, convocato nell’ultimo stage di Mancini, ha parlato dell’Italia, di Euro2020 e dei playoff per il Mondiale

Mario Balotelli è tornato in Nazionale per lo stage di Coverciano di fine gennaio e ora punta a far parte del gruppo che si giocherà l’accesso al Mondiale. A Le Iene, l’attaccante ha rilasciato un’intervista dove ha parlato proprio dell’Italia, fatto però prima della convocazione di Mancini.

ITALIA-EUROPEO – «Se ho guardato l’Italia agli Europei? Sinceramente? Poco, mi fa male guardarlaSe questa squadra ha vinto gli Europei senza di me è perché se l’è guadagnato al 200%. Penso che di sicuro se io fossi stato bene e avessi giocato questo Europeo con la squadra, magari avremmo vinto più facilmente».

SPAREGGIO MONDIALE – «Non si merita di finire come gli anni passati. Con Mancini qualche volta parliamo e mi dice di lavorare. I senatori? Non li sento, non ci parlo perché non ho il loro numero. Ma cosa succede se Balotelli torna in Nazionale e l’Italia non va al Mondiale? Non voglio essere il capro espiatorio. Voglio tornare in Nazionale perché la gente è felice che io possa dare una mano».

GUARDA LA NOSTRA PLAYLIST SPECIALE SUL DERBY DELLA MOLE