Benassi: «Si torna solo se sicuri, a disposizione per il taglio di stipendi»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Benassi: «Si torna solo se sicuri, a disposizione per il taglio di stipendi». Il parere del centrocampista della Fiorentina

Marco Benassi, centrocampista della Fiorentina, è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno per parlare della ripresa del campionato e altri argomenti relativi all’emergenza Coronavirus.

RIPRESA SERIE A – «Quando ho saputo dei compagni e dei membri dello staff risultati positivi, ho avuto paura per loro. E poi anche un po’ per me e i miei familiari. Ho sentito il nostro dottore star male per tanti giorni, vedere questo virus da vicino fa effetto. La ripresa? Leggo che probabilmente il 4 maggio torneremo ad allenarci: se ci saranno le dovute misure di sicurezza siamo i primi a volerlo fare. Certo ci deve essere il 102% di certezza che tutto è ok, perché il calcio è importante ma altre cose lo sono di più».

PORTE CHIUSE E RIDUZIONE STIPENDI – «Se dovessimo giocare in estate non avremmo problemi, anche se dal punto di vista della preparazione qualcosa giocando al caldo dovrà cambiare. Devo dire però che faccio fatica a pensare di riprendere il campionato a breve. Porte chiuse? Sarà sicuramente così ma non è la stessa cosa. Ad Udine è stato uno spettacolo bruttissimo, non mi era mai capitato. Senza tifosi non è calcio, dovremo abituarci. Riduzione stipendi? Siamo a disposizione, stiamo attendendo le decisioni della società e della Lega calcio».

Condividi