Connettiti con noi

News

Ultima chiamata per Bernardeschi: la Juve lo aspetta, ma pretende risposte

Pubblicato

su

Ultima chiamata per Bernardeschi: l’Europeo ha segnato la sua rinascita, per il 20 bianconero deve essere la stagione della svolta

Federico Bernardeschi si appresta a iniziare la sua quinta stagione in bianconero. L’esterno, che aveva incantato con la maglia della Fiorentina tanto da spingere la Vecchia Signora a investire ben 40 milioni di euro per acquistare il suo cartellino, non è mai riuscito a riproporre le stesse giocate con cui aveva stregato Firenze. Troppi gli alti e bassi per un calciatore che spesso è stato criticato da gran parte della tifoseria bianconera. Critiche in un primo momento costruttive, che lo hanno poi portato a proporre prestazioni di alto livello (vedasi il ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro l’Atletico Madrid) prima però di ripiombare in quel limbo che non gli ha più permesso di crescere. Il nativo di Carrara si è infatti rivelato un giocatore psicologicamente molto fragile. Non è facile per nessun calciatore giocare con la pressione dei propri tifosi, ma per Bernardeschi è stato ancora più difficile: «Un giocatore ha sempre bisogno di fiducia. Ho passato un momento di difficoltà ma l’11 luglio si è chiuso un cerchio, ne sono orgoglioso» ha dichiarato Bernardeschi dopo l’amichevole contro l’Atalanta. E chi meglio di Allegri, con cui l’esterno ha trascorso le annate migliori da quando è alla Juventus, può dargli nuovamente la serenità e la fiducia di cui necessita. Già a partire dalla trasferta di Udine, occasione in cui il tecnico livornese pensa ancora una volta di schierarlo nel ruolo di mezz’ala.

L’esterno classe 1994 è chiamato dunque alla stagione del proprio riscatto personale. Dopo un’estate vissuta da protagonista con la Nazionale italiana, il fresco campione d’Europa ha voglia di riprendersi la Juventus. Una vera e propria annata spartiacque, soprattutto per capire quale potrà essere il suo futuro. Bernardeschi infatti va in scadenza il prossimo giugno e attualmente guadagna 4 milioni di euro a stagione. Una cifra corposa e che, per poter essere quantomeno confermata, ha bisogno di prestazioni convincenti da parte del nuovo numero 20 bianconero. Le premesse sembrano esserci tutte: nel pieno della sua maturità calcistica, quella che sta per iniziare può essere la tanto attesa stagione del riscatto, per far ricredere sul suo conto un’ampia fetta del popolo juventino.