L’ex di Juve e Milan: «Sfida non decisiva, sarà partita aperta»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole dell’ex di Juventus e Milan, Dario Bonetti, in vista del big match in programma il 6 gennaio a San Siro

Dario Bonetti, allenatore, ex giocatore di Juventus e Milan, ha parlato a Radio Sportiva di Juventus-Milan.

LA SERIE A – «Questa Serie A molto aperta, la più bella degli ultimi anni, potrebbero esserci delle sorprese perché la classifica è corta. Gli scontri diretti di alta classifica sono più importanti degli anni scorsi, perché le squadre di prima fascia non hanno problemi a vincere contro le altre, quindi i punti dei confronti diretti sono pesanti».

MILAN – «Il Milan ha avuto la forza e la determinazione di rimanere primo in classifica senza Ibrahimovic, quando lo recupererà sarà competitivo fino alla fine. Pioli ha fatto un grandissimo lavoro, ci sono fiducia e autostima. Sulla carta forse è vero che ci sono gruppi più competitivi, ma sul campo il Milan è primo. Lo stesso vale per la Roma, che sta facendo un grande campionato. Per lo scudetto i favoriti sono rossoneri e Inter».

MILAN VS JUVE – «Pronostico non facile, partita aperta perché né Pioli né Pirlo cambieranno modo di giocare, può uscire qualsiasi risultato. È una sfida importante, ma non decisiva».

LEGGI ANCHE: Milan-Juve: tra infortunati e recuperi, le ultime sul fronte rossonero

Condividi