Bonucci: «Non abbiamo dato tutto per vincerla. Che ci serva da lezione»

bonucci-juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Leonardo Bonucci, difensore della Juve, ha parlato nel post-partita dopo la sconfitta contro il Napoli in Serie A

Ai microfoni di Sky Sport, Leonardo Bonucci ha analizzato la sconfitta in Napoli Juve patita al San Paolo. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

SCONFITTA – «Sicuramente davanti abbiamo trovato un Napoli aggressivo e cattivo sulle seconde palle. Abbiamo pagato con due episodi semplici da ribattere. Che ci serva da lezione: abbiamo la qualità, ma per abbinare la quantità dobbiamo rimanere accesi per 90’».

DISTRATTI DALL’INTER – «Quando scendi in campo pensi alla partita e a vincerla. Non abbiamo dato tutto per vincerla, essendo lenti nel pressare e cercare la verticalità. Merito del Napoli che ha dato tutto sé stesso: Gattuso in queste partite tira fuori tutto quello che hai».

DE LIGT – «Sta proseguendo su buoni livelli. Ha fatto delle ottime chiusure: è giovane, serve del tempo, ma stasera contro avversari di buonissimo livello ha fatto la sua partita. Comincia a dirigere la difesa da dietro e sicuramente ha margini di crescita importanti».

TRIDENTE – «Nel calcio sono fondamentali i tempi e la velocità di come gira il pallone. Se la palla gira lenta, è difficile verticalizzare. I tre davanti vanno serviti al meglio per far sì che facciano la differenza. A Dybala chiediamo uno sforzo in più difensivamente e stasera ha fatto le due fasi in maniera discreta».

GOL INSIGNE – «Ci mettiamo a zona come direttive dal mister nel cross dal fondo. Ci sono da vedere le posizioni se corrette o non corrette nel gol. Si ritorna a cosa è meglio tra zona e uomo: difendendo così questi gol possono succedere. A volte sei messo bene e prendi gol lo stesso».

Condividi