Buffon A Casa Con la Juve: «Sto ritrovando i miei spazi»

buffon
© foto www.imagephotoagency.it

Buffon in diretta su A Casa Con la Juve: ecco le parole del portiere in bianconero, in compagnia del cantante Bugo

Nuovo appuntamento di A Casa con la Juve. A tenere compagnia ai tifosi della Juventus, quest’oggi c’è stato Gigi Buffon insieme al cantante e tifoso bianconero Bugo.

LA GIORNATA«Nei momenti di difficoltà io prospero, do il meglio di me. In questo momento non sto male, l’essere umano si abitua facilmente alle situazioni nuove. Ho trovato i miei spazi e devo dire che ci sto bene».

CUCINA«Mi diletto e me la cavo, il meno possibile ma quando c’è l’esigenza Gigione si mette ai fornelli e inizia a spadellare come fa solo lui. La ricetta? Solo quella: penne al sugo e tonno. Da Parma ’95, sono 25 anni che la perfeziono. La difficoltà è assemblare gli ingredienti, creare quell’aroma in modo che possa sprigionare il meglio del loro sapore. La cucina si basa sulla fantasia, come molte cose della vita».

RITORNO ALLA JUVE«Naturale, nel senso che ho fatto un anno bellissimo a Parigi, probabilmente ci voleva per disintossicarmi. I contatti con il mondo Juve ci sono sempre stati e praticamente ho fatto una stagione all’estero senza recidere il cordone ombelicale.

DA TIFOSO – «Da bimbo il mio excursus da tifoso è particolare: andavo a Udine da miei cugini e dai miei zii, perchè i miei genitori non potevano tenermi, e loro erano juventini, ed io ero un tifoso matto. Ero innamorato di Trapattoni perchè fischiava, quando è andato all’Inter ho tentennato ed ho simpatizzato anche per i nerazzurri. Poi quando è andato via ho seguito le squadre di provincia, ma dai 12 anni la passione per il Genoa mi ha travolto. Questo dimostra quanto siano fondamentali le figure che ti formano nel calcio».

GIOCO PREFERENZE – «Riflessi di Pinsoglio o le manone di Szczesny? Dipende dal mestiere che dovrei fare. Se dovessi fare il portiere, sceglierei le manone di Szczesny. Sinistro di Chiellini o destro di Bonucci? Vorrei avere tantissime cose di Chiellini ed il destro di Bonucci. Rinascere Superman o Batman? Ho fatto una vita da Superman e non mi sono trovato male, rimango così».

LE CANZONI DI GIGI «Io sono un nostalgico, poi sono del 78 e quindi vado a ritroso. Io sono ancora affezionato a Mina, Battisti, Patty Pravo, Zucchero, Vasco Rossi, Ramazzotti. Mi piace cantare le canzoni vecchie, un po’ speciali che mi ricordano la mia giovinezza. In questo momento canterei volentieri “Pensiero stupendo” di Patty Pravo». Buffon canta la canzone di Patty Pravo.

LA SCELTA DEL CALCIO – «Ho sempre pensato di giocare a calcio. Il mio amore soffocava tutte le altre attività sportive, era da subito preponderante. L’altro giorno facevo una riflessione un po’ banale ma veritiera. Due anni anni fa avevo praticamente smesso di giocare, ma non ho smesso perchè mi sento bene e perchè devo avere rispetto dei sogni del Gigi bimbo. Se quando avevo 6 anni mi avessero detto che sarei diventato un portiere di Lega Pro, neanche di Serie A, avrei pianto dalla gioia e devo rispettare quella emozione perchè in quegli anni si fanno i pensieri più puri».

RESTIAMO A CASA«Io sono facilitato per la mia condizione economica, anche se non lavoro per 30 giorni vado avanti ugualmente. Poi posseggo un giardino quindi non è così complicato. Certo, chi vive in città è un po’ svantaggiato, ma dobbiamo farlo soprattutto per il rispetto degli altri. A Torino si respira un’aria buonissima, finalmente, e la cosa buona è che non siamo abituati ad avere tanto tempo ma se lo suddividiamo bene ne usciamo cresciuti».

ADRENALINA – «L’adrenalina secondo me è quell’energia e quell’insensatezza che non dovresti fare mai. In Juve-Inter fa gol Dybala, l’adrenalina mi ha spinto ad abbracciare Dybala e stare insieme a tutti, magari esponendoti a dei rischi, anche a costo di pagar dazio».

LIBRO, FILM E  SERIE TV«Film? Il mio preferito, ovvero “Le ali della libertà”, un titolo che calza a pennello con la situazione. Stavo leggendo “Intervista col potere”. Non vado tanto per le serie, ma sto seguendo “Peppa Pig” insieme a mio figlio».