Cagliari Juve Primavera: nella tana della seconda per dare continuità alla crescita

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Cagliari Juve Primavera: nella tana della seconda per dare continuità alla crescita intrapresa da inizio stagione

Ricaricate le batterie dopo le fatiche di Coppa Italia, la Juve Primavera torna protagonista in campionato contro il Cagliari. Domenica, alle 10.00, i bianconeri guidati da Lamberto Zauli cercheranno di dare continuità ai risultati positivi maturati nelle ultime partite, che hanno permesso alla Vecchia Signora di tenere aperte le tre competizioni nelle quali è in corsa.

SCACCO MATTO ALLA CAPOLISTA. È dal campionato che la Juve vuole ripartire, rigenerata dalla vittoria di sette giorni fa contro l’Atalanta. Lo scacco matto alla capolista ha permesso ai bianconeri di consolidare il quarto posto, con l’orizzonte prime posizioni a portata di mano. Un punto separa la squadra di Zauli dal terzo gradino del podio occupato dall’Inter: obiettivo sensibile blindare la zona play-off da qui al termine della stagione. Campionato a parte, mercoledì la Primavera è scesa in campo al Franchi con la Fiorentina, con il prezioso 1-1 finale che ha messo un ‘mattoncino’ importante nella corsa alla finalissima di Coppa Italia.

VINOVO FATALE. Il primo atto tra Cagliari e Juve non lasciò spazio a repliche, con il 2-0 esterno dei ragazzi di Max Canzi che sancì l’inizio di una mini-crisi per i bianconeri. Il ko con i rossoblù si incastrò tra le quattro sconfitte consecutive di settembre, prima della liberazione a Vinovo con il Sassuolo. Gianluca Contini show all‘Ale&Ricky: l’attaccante classe 2001 siglò la doppietta decisiva per violare il fortino bianconero, lanciando così l’ascesa cagliaritana fino al secondo posto attuale.

EQUILIBRIO IN PANCHINA. Una vittoria per parte, in panchina l’uno contro l’altro, tra Lamberto Zauli e Max Canzi. Il duello tra i due allenatori è partito la scorsa stagione, quando l’attuale tecnico bianconero sedeva sulla panchina dell’Empoli. In Sardegna fu 1-1 l’epilogo finale dell’incontro, ribaltato al ritorno in favore della squadra toscana. 2-0 conquistato dai ragazzi di Zauli che mise un tassello nella corsa salvezza degli empolesi. ‘Vendetta’ servita quest’anno da Canzi, vittorioso a Vinovo per riaccendere un uno contro uno in panchina tra due tecnici di grande preparazione e professionalità.

RITORNO AL PASSATO. Duelli a parte, la sfida avrà un sapore speciale per Alessandro Lombardi, gioiello del Cagliari Primavera e cresciuto nel settore giovanile della Juve. Il centrocampista classe 2000 ha compiuto un percorso importante in bianconero, diventando un tassello prezioso nel 2015/2016 e nel 2016/2017 con l’Under 17. L’anno successivo, però, la partenza per Cagliari, diventata la sua ‘casa’ dal 2017/2018 e con il quale ha collezionato 65 presenze totali in questo triennio.

Condividi