Cairo: «Diritti tv? Chi cambia idea per motivi tattici non fa una buona cosa»

Iscriviti
cairo
© foto www.imagephotoagency.it

Cairo, presidente del Torino, è intervenuto sulla questione dei diritti televisivi della Serie A e sulla spaccatura di alcuni club in merito

Cairo, presidente del Torino, ha parlato a Radio Anch’Io Sport di Radio 1 riguardo i diritti televisivi della Serie A.

«Siamo favorevoli da mesi a far entrare la media company nella costituenda, un processo iniziato otto mesi fa. E’ un’operazione molto strategica che serve anche per cambiare il modo di comandare nella Lega, nel 2012 eravamo dietro solo alla Premier League, oggi siamo dietro a Liga e Bundesliga, ci siamo fatti superare. Non credo si debba fare marcia indietro perchè i diritti tv domestici hanno fatto un passo avanti rispetto a quello che si pensava: non dobbiamo guardare ad una cosa tattica legata agli interessi ma ad una gestione più globale che la Lega non ha saputo sostenere. La spaccatura? Chi cambia idea per motivi tattici non credo faccia una buona cosa».

LEGGI ANCHE: Assemblea Lega A: nuovo incontro per i diritti tv

Condividi