Capello svela il retroscena: «Vi spiego perché la Juve ha scelto Pirlo»

Capello
© foto www.imagephotoagency.it

Fabio Capello, ex allenatore della Juve, ha rilasciato un’intervista, parlando così della scelta di affidare la panchina ad Andrea Pirlo

Intervistato dal Corriere dello Sport, Fabio Capello ha toccato alcuni temi d’attualità in casa Juve. Le sue dichiarazioni.

SARRI E PIRLO«Si sapeva che non c’era feeling nello spogliatoio con Sarri per cui pensavo che la Champions sarebbe stato un banco di prova. Per Pirlo invece lo avevo già notato e me lo immaginavo su quella panchina tra un anno. La presentazione in pompa magna con il presidente Agnelli per il tecnico dell’Under 23 mi aveva fatto venire il sospetto…».

SCAMBIO DYBALA-POGBA – «Io mi tengo Dybala, Pogba mi dà l’impressione di non essere un leader trainante ma uno che vuole fare bella figura grazie agli altri che trainano».

RONALDO – «Lui fa la differenza perché segna molto. Con l’età che avanza di solito i giocatori tendono ad arretrare. Potrebbe perdere lo sprint e a quel punto è chiaro che sarebbe meno impattante. Non credo nel gioco aereo ma per il resto sì. Del resto è normale che si perda rapidamente di anno in anno la coordinazione e tutto il resto quando si supera una certa soglia. Vediamo».

SCUDETTO – «Io dico che l’Inter sarà l’avversario vero della Juve per la lotta al titolo».

Condividi