Carlo Nesti: «Pirlo dovrà riflettere su altri moduli. Chiesa e Kulusevski…»

© foto www.imagephotoagency.it

Carlo Nesti, giornalista e telecronista, commenta la Juve di Pirlo, tra moduli e interpreti: le sue parole sul tecnico

Nel suo diario su Tmw, Carlo Nesti, giornalista e telecronista, commenta la Juve di Andrea Pirlo, tra moduli e intrepreti.

«L’arrivo di Chiesa ha acceso la fantasia dei tifosi bianconeri sulla possibile impostazione tattica adottata da Pirlo. Il tecnico, fin dall’inizio, ha dichiarato di non essere un integralista, ma ha lasciato intendere, con le sue scelte, orientarsi su un 3-4-1-2, che diventa 4-4-2 in fase difensiva. Io credo si tratti unicamente di un punto di partenza, per 2 ragioni. La prima è che gli esterni a tutto campo di ruolo sono solo 2: a destra Cuadrado, che ha già 32 anni, e a sinistra Alex Sandro, che non ha sempre convinto. La seconda è che non mi sembra così decisivo Ramsey da potere ambire al ruolo di trequartista, negando un posto ad altri. Pirlo dovrà sicuramente riflettere anche su 3-4-3, 4-4-2 e, soprattutto 4-3-3, perché 2 giocatori sono insostituibili, Ronaldo e Dybala, e occorre assicurare da 1 a 2 maglie a Chiesa e Kulusevski, senza dimenticare l’opzione Morata».

LEGGI ANCHE: Ultimissime Juve: le notizie del giorno

Condividi