Caso scommesse, il Codacons: «Stop agli spot in televisione»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Caso scommesse, il Codacons: «Stop agli spot in televisione»

Pubblicato

su

Caso scommesse, il Codacons: «Stop agli spot in televisione». La posizione dopo il caos degli ultimi giorni

Il Codacons prende posizione sul caso scommesse che riguarda anche Fagioli della Juve. Di seguito le parole del presidente Marco Donzelli riportate da Sportface.

CODACONS – «Chiediamo l’’immediato stop agli spot televisivi sulle scommesse durante le partite di calcio in TV, pubbliche e private, mettendo fine ad un sistema pericolosissimo soprattutto per i più giovani. Al di là dei profili disciplinari e legali, quello che preme alla nostra associazione è sottolineare che la ludopatia, o malattia da gioco, è una vera e propria patologia in grado distruggere delle vite e delle famiglie, e che non deve mai essere sottovalutata, perché si insinua nella mente delle persone fino a fargli perdere totalmente il controllo. Da anni ci battiamo per informare giovani e ragazzi circa i rischi delle scommesse online e del gioco d’azzardo, ma costantemente vengono bombardati da spot televisivi sempre in onda durante le partite di calcio, che invogliano i giovani a giocare e spendere soldi».

Copyright 2023 © riproduzione riservata Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l P.I.11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.