Cellino: «Viviamo una tragedia, ecco perchè mi arrabbio»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente del Brescia, Massimo Cellino, ha parlato della sua posizione relativa alla possibile ripresa del campionato

Massimo Cellino parla ai microfoni di Radio24: ecco le sue parole relative allo stop della Serie A e ad un’eventuale ripresa.

STOP CAMPIONATI – «La FIFA dice finiamola qui, il CONI anche, la nostra Federazione ricorda il Governo che forma un sacco di commissioni. Stiamo vivendo una tragedia, vivo a Brescia e sto vedendo cose che non auguro a nessuno di vedere, ecco perchè mi arrabbio. Ci si nasconde dietro i problemi economici. L’azienda calcio è l’unica in grado di risollevarsi e ripartire in autonomia, senza chiedere aiuti a Governo e a nessuno, ci nascondiamo dietro consigli di burocrati non coinvolti nell’azienda calcio. Se serve che il Brescia retroceda per salvare il calcio, io retrocedo e ci vado a testa alta in SerieB».

TAGLIO STIPENDI«Se non incassiamo soldi, i calciatori di Serie A se si comprano una Lamborghini in meno non succede nulla, loro sono disponibili, ma devi dirgli le cose come stanno. Non puoi dirgli ti tolgo lo stipendio e poi devi giocare 3 volte a settimana”».

Condividi