Cernoia si racconta: «Ricordo una telefonata della Juve. Sul paragone con Pirlo…»

cernoia-juventus-women
© foto www.imagephotoagency.it

Valentina Cernoia, centrocampista della Juventus Women, ha rilasciato un’intervista. Le sue dichiarazioni

A La Gazzetta dello Sport si è raccontata Valentina Cernoia. Le parole del centrocampista della Juventus Women.

INFORTUNIO – «Se ripenso al grave infortunio al crociato che ho avuto in un momento particolare del mio percorso non posso che dire grazie ai dirigenti della Juve. Ricordo la loro telefonata: ‘Valentina non ti preoccupare, pensiamo noi a tutto’. Lì ho capito di aver fatto la scelta giusta. Mi hanno accolto mezza scassata, non lo dimenticherò mai. E sono tornata più forte».

SCUDETTO A TAVOLINO «Vincerlo sul campo è diverso ma è meritato. La classifica parla chiaro, non assegnarlo sarebbe stato ingiusto».

PIRLO – «Avevo il numero 20 ma ho deciso di cambiare. E di prendere il numero 21. Omaggio a Pirlo? No. Sono orgogliosa di appartenere alla scuola bresciana, come Andrea Pirlo e se qualcuno mi accosta a lui non mi lamento anche se abbiamo poco in comune».

AVVERSARIE – «Il Milan si è rinforzato e la Fiorentina fa sempre paura. Ma la grande sfida sarà con noi stesse. Non dobbiamo sentirci appagate».

Condividi