Connettiti con noi

Hanno Detto

Chiappucci: «Chiesa è grintoso come un ciclista. Juve Roma? Battiamo Mourinho» – ESCLUSIVA

Pubblicato

su

Claudio Chiappucci, ex ciclista e grande tifoso della Juventus, ha parlato in esclusiva a Juventusnews24. Le sue parole

Claudio Chiappucci, ex campione e grande tifoso della Juventus, ha rilasciato un’intervista esclusiva a Juventusnews24.

Domenica, dopo la sosta delle nazionali, riparte il campionato della Juventus con la sfida contro la Roma. Che partita si aspetta?

«E’ una partita importante per la Juve che non deve perdere di vista la classifica. E’ un test dopo il bel risultato in Champions dove ero presente e che fa ben sperare per cercare a portare a casa i punti in casa. Poi giochiamo in casa e quindi dobbiamo cercare di fare risultato pieno».

Alla luce degli impegni che hanno le rivali in classifica, che importanza assume questo big match?

«E’ un’occasione buona per riavvicinarsi più rapidamente a Inter, Napoli e Milan in classifica».

Chi potrebbero essere i giocatori bianconeri decisivi?

«Dobbiamo sperare solo su Chiesa adesso, è molto importante per noi. Oltre a lui, mi piace molto anche Kean».

Da ex ciclista, non sembra quasi che Chiesa pedali su una bici invece che correre sulle sue gambe quando parte a tutta velocità in mezzo al campo? 

«E’ grintoso come un ciclista che sta affrontando una salita. Si vede che ogni volta tira fuori il meglio di sé stesso».

Juventus Roma è anche sfida tra Allegri e Mourinho. Che confronto sarà tra loro due?

«Quale juventino ha mai amato Mourinho? Nessuno. Solo per quello vorrei vincere, oltre ai tre punti in classifica. Sarebbe bello dargli una ‘lezione’, perché a volte parla anche troppo».

Quali pericoli può creare la Roma alla Juventus?

«I giallorossi sono una squadra in forma e totalmente diversa da quello che era l’anno scorso. C’è da fare attenzione, non è una squadra da sottovalutare. Non è più la Roma di qualche anno fa che vinceva, perdeva, vinceva e perdeva le partite. Adesso c’è ed è molto più costante».

Bonucci, Chiellini e De Ligt: quale è la coppia migliore per lei?

«L’anzianità è esperienza, ma bisogna guardare al futuro perché presto Bonucci e Chiellini termineranno. Per me Chiellini è una struttura portante per la difesa della Juve, ma non può giocare a pieni ritmi come ha sempre fatto. Va impiegato bene e nei giusti momenti per darci giusti soddisfazioni».

In cosa deve ancora migliorare la Juventus di Allegri?

«La Juventus deve tornare ad essere un gruppo forte e credere a quello che vuole portare a casa. C’è stato un attimo di perdita di concentrazione, ma credo che stia tornando. Se la Juventus fa spirito di gruppo come si deve, direi che è una grande squadra. Il peggio è già passato, si può solo migliorare».

Si ringrazia Claudio Chiappucci per la cortesia dimostrata in occasione di questa intervista