Chiesa riabbraccia Bernardeschi, il retroscena: cosa gli disse alla Fiorentina

bernardeschi chiesa
© foto www.imagephotoagency.it

Federico Chiesa ritrova Federico Bernardeschi: il retroscena sul rapporto tra i due calciatori alla Fiorentina

Federico Chiesa, da tempo promesso sposo della Juventus, è diventato un nuovo giocatore bianconero. Sul suo taccuino, Fabio Paratici lo aveva segnato da parecchi anni e il suo destino, indissolubilmente, era da sempre legato alla Vecchia Signora. Il 20 agosto 2016, infatti, Chiesa ha bagnato il suo esordio in prima squadra e in Serie A con la Fiorentina contro la Juve, nella 1ª giornata di campionato persa per 2-1 a Torino. Un segno ben chiaro? Probabile… All’ombra della Mole, l’attaccante ritroverà Federico Bernardeschi, con il quale ha giocato nel 2016/2017 alla Viola. Ecco le curiosità, i numeri in coppia e come han giocato i due attaccanti insieme.

Chiesa-Bernardeschi: il legame tra i due calciatori

Nelle uscite pubbliche, Bernardeschi e Chiesa hanno sempre testimoniato il loro rapporto di stima e unione, sul campo e in amicizia. Proprio l’esterno carrarino, secondo Sky Sport, sarebbe stata la prima persona chiamata dal figlio d’arte dopo la firma sul contratto con la Juventus. Un segnale chiaro della volontà di Chiesa di abbracciare i colori bianconeri, ritrovando in squadra un compagno di reparto importante.

Ma quanto è stata determinante la presenza di Bernardeschi alla Juve nella scelta di Federico? In un’intervista del luglio 2019 al Corriere dello Sport, il calciatore parlò così dei rumors di allora relativi al passaggio di Chiesa alla Juve: «Penso sia corretto che Federico decida in totale autonomia il suo percorso professionale. Solo lui può scegliere per se stesso. Quando ho scelto di passare alla Juventus, io ho scelto da solo, come è sempre successo in occasione di tutte le decisioni importanti della mia vita. Vado avanti e sono molto felice alla Juve, ma non chiedetemi di dargli consigli. Con Chiesa abbiamo giocato due anni insieme e ci vediamo in Nazionale, ma non gli ho detto di venire a Torino. Lo lascio tranquillo perché ora starà pensando a miliardi di cose e non serve che qualcuno gli metta altre cose in testa».

Fiorentina 2016/2017: i numeri di Chiesa e Bernardeschi bernardeschi

La stagione 2016/2017 fu ricca di sorprese per la Fiorentina di Paulo Sousa. L’ottavo posto in campionato non rispecchiò l’elevata qualità della rosa a disposizione del tecnico portoghese, che poteva contare su talentuosi prospetti in tutti i reparti. E in avanti, oltre a Ilicic, Kalinic, Zarate, Giuseppe Rossi, Tello e Babacar, i due fiori all’occhiello erano proprio Chiesa e Bernardeschi.

Soltanto 18enne, Chiesa inanellò 27 presenze in Serie A al suo esordio assoluto, impreziosite da 3 gol e 3 assist. 5, invece, i gettoni in Europa League, 2 rispettivamente in Coppa Italia e Primavera Tim Cup. 32 apparizioni, invece, per Bernardeschi in quella stagione alla Viola, condite da 11 reti e 4 assist in Serie A.

Chiesa e Bernardeschi: come giocavano e come potrebbero giocare

Nel 3-4-2-1 di Paulo Sousa, non sempre i due attaccanti erano complementari: molte volte, infatti, l’allenatore si trovava costretto a scegliere chi schierare in campo tra i due giocatori sulla destra. Altre volte, invece, il tecnico portoghese dava spazio all’istinto, gettando nella mischia sia Chiesa e sia Bernardeschi. L’esterno carrarino veniva schierato nei due trequartisti dietro l’unica punta (Kalinic) insieme a Borja Valero, con Chiesa che in quel frangente andava ad occupare la mattonella di esterno a destra.

Alla Juve i due potrebbero completare le due corsie laterali nel centrocampo a quattro pensato da Andrea Pirlo. Una soluzione che si sposerebbe alla perfezione con quella che è la nuova veste che il Maestro vorrebbe cucire addosso al numero 33: «Bernardeschi può fare tutta la fascia: non lo vedo trequartista ma sulla sinistra con forza e passo, è lì che lo vedo». Chiesa a destra e Berna sul versante opposto: nuova linfa sulle ali.

LEGGI ANCHE: Chiesa rompe con la Fiorentina: il gesto che dice tutto quanto

Condividi