Connettiti con noi

News

Chiesa Juve, nuova vita da seconda punta: l’idea di Allegri funziona

Pubblicato

su

Chiesa Juve, nuova vita da seconda punta: l’idea di Allegri funziona. L’esperimento col Milan ha mostrato segnali incoraggianti

Da esterno o ala capace di partire a tutta velocità per arrivare al cross a seconda punta con libertà di svariare su tutto il fronte offensivo e creare pericoli, sfruttando al meglio la presenza di un altro attaccante vicino. E’ questa l’idea a cui sta pensando Allegri per Chiesa in vista della prossima stagione della Juve dopo le difficoltà che l’ex Fiorentina ha riscontrato dal ritorno dall’infortunio al crociato in poi.

Il primo esperimento c’è stato nella notte di venerdì durante l’amichevole contro il Milan e i segnali sono stati molto incoraggianti. Dopo un inizio titubante da parte di tutta la Juve, è stato proprio Chiesa a mostrare sprazzi di luce nel match dei bianconeri. Dribbling nello stretto, scambi veloci coi compagni, accelerazioni fulminee e tiri. Il primo in bocca a Maignan, il secondo ad un passo dal palo. E poi gli assist. Parte dal suo piede destro il cross da calcio d’angolo che porta al gol di Danilo dopo il doppio tentativo di Gatti. E parte dal suo piede destro anche la punizione spizzata da Rugani e deviata da Giroud nella sua porta.

La condizione fisica, nonostante i pochi allenamenti sulle gambe, sembra già buona e questo non può far altro che felice Allegri e tutti i tifosi della Juve che sognano di rivedere il vero Chiesa al più presto. Il giocatore, ad onor del vero, non ha di certo bisogno di farsi conoscere. Già nel 2020, appena arrivato dalla Fiorentina, sotto la guida sapiente di Pirlo aveva mostrato doti e qualità da campione vero. Ne sono la dimostrazione i 14 gol messi a segno in 44 partite, di cui alcuni fondamentali (doppietta al Milan e rete in finale di Coppa Italia all’Atalanta). Senza dimenticare il trionfale Europeo dell’estate 2021, vissuto da assoluto protagonista con le perle decisive ad Austria e Spagna.  

Con Allegri, invece, Chiesa ha faticato e non poco a trovare la sua dimensione. Anche prima del bruttissimo infortunio patito all’Olimpico contro la Roma il 9 gennaio 2022 che, di fatto, ha aperto una nuova fase della sua carriera. La prima annata con Max si è conclusa con largo anticipo con 4 gol in appena 18 presenze e una sensazione di difficoltà tattica, da parte del tecnico, a riuscire a trovare una collocazione ideale a Chiesa. A volte esterno, a volte seconda punta, a volte prima punta, l’ex Fiorentina aveva giocato un po’ ovunque senza riuscire a imporsi.

Lo scorso anno è stato di rodaggio con il rientro in campo a 10 mesi dall’infortunio e una condizione fisica mai tornata ottimale. A fine stagione le presenze totali saranno 33, ma gran parte delle quali a partita in corso. Chiesa, comunque, ha avuto modo di lasciare il segno in Coppa Italia contro il Monza con il gol decisivo per la qualificazione ai quarti.

Sembra ora ritrovato il feeling con l’allenatore e anche il nuovo ruolo da seconda punta può dare nuovi stimoli al calciatore. “Si è presentato bene, ha una gamba diversa rispetto all’anno scorso ma era normale – ha detto Allegri in conferenza dopo Juve Milan – Sapevamo che sarebbe stato un anno di transizione, sono contento per come si è presentato, per lo spirito e per la voglia che ha di fare un’annata importante”. Una dimostrazione di fiducia importante che spegne, almeno per il momento, anche i bollori delle voci di mercato che riguardano proprio Chiesa. Lui, come Vlahovic, è uno di quei big che la Juve potrebbe sacrificare qualora dovessere arrivare sulla scrivania di Giuntoli un’offerta da capogiro. Al momento, però, di proposte del genere non sono arrivate e anche gli ammiccamenti da club di Premier League sono stati rispediti al mittente.

In attesa di rivedere Vlahovic all’opera e di ritrovare i migliori Kean e Milik, è Chiesa la certezza dell’attacco della Juve.

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.