Cobolli Gigli a RBN: «De Laurentiis è invidioso. Allegri via? Prenderei Deschamps»

© foto www.imagephotoagency.it

Giovanni Cobolli Gigli, ex presidente della Juventus, risponde per le rime alle dichiarazioni provocatorie di Aurelio De Laurentiis

Intervistato da Radio Bianconera nel corso di Terzo Tempo, Giovanni Cobolli Gigli ha risposto per le rime alle ultime esternazioni di Aurelio De Laurentiis.

STADIUM – «Era uno stadio che poteva essere costruito in ottica campionati europei, poi saltarono e dovemmo trovare una strada diversa. Fu un’operazione decisa quando la società era in Serie B, voluta da me e Blanc. Fu voluto anche dal comune di Torino che non mise impedimenti a qualcosa che andava fatto».

DE LAURENTIIS – «De Laurentiis lo conosco. È una persona interessante che rilascia dichiarazioni colorite, l’operazione Stadium fu trasparente. Seguimmo tutte le procedure con la gara d’appalto. Sono fiero di quanto fatto dalla Juventus. Le battute di De Laurentiis sono piene d’invidia, anche se la persona è di grande livello. Non abbiamo avuto nessun regalo».

PAROLE NEDVED – «Sono lontane dallo stile Juventus, qualche giorno prima aveva detto che Allegri sarebbe rimasto. Il mio consiglio è di non fare dichiarazioni che poi possono essere smaltite facilmente. Lo stile andrebbe mantenuto a tutti i costi. Anche con Del Piero e Marotta il saluto non fu dei migliori».

ALLEGRI – «Se dovesse andare via, andrei su Deschamps».