Conferenza Allegri: «Cambiaso assente. Domani rientra Bremer»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Allegri: «Kean e Cambiaso assenti. Domani rientra Bremer»

Pubblicato

su

Conferenza stampa Allegri: le parole alla vigilia di Salernitana Juve, valida per la 19 giornata di Serie A 2023/24

(inviato all’Allianz Stadium) – Dopo il successo contro la Salernitana in Coppa Italia, la Juve vuole aprire il suo 2024 con una vittoria contro la Salernitana, stavolta in campionato.

Nel giorno di vigilia, sabato 6 gennaio, Massimiliano Allegri interviene alle 11:30 in conferenza stampa per presentare il match davanti ai media. Juventusnews24 segue LIVE le sue parole.

INSIDIE DOMANI – «Le insidie ci sono anche perchè giocare a Salerno non è mai semplice, troveremo un ambiente diverso dopo la vittoria di Verona in campionato, hanno ancora tante speranze di raggiungere la salvezza. La partita di Coppa Italia è stata una partita a sè, domani sarà un’altra partita».

ASSENZA LOCATELLI – «Domani dovrebbe giocare Nicolussi Caviglia ».

YILDIZ-CHIESA «Non è questione di dare continuità, perchè comunque nell’arco della partita chi gioca dall’inizio o chi subentra sono sempre giocatori importanti. Anche l’altra sera nel momento in cui sono stati fatti i cambi e sono entrati giocatori bravi nel’1 contro 1 come Weah, Yildiz per noi sono cambi importanti. Nel calcio di oggi, non sono importanti solo i titolari, ma tutta la squadra. Tra l’altro mancherà Cambiaso che ha 38.5 di febbre ma difficilmente sarà della partita ».

KEAN – «Kean non ha ancora fatto nessun allenamento, è indietro e manca ancora un po’ di tempo per la ripresa, speriamo di averlo il prima possibile. Avere tutti a disposizione è un bene. Domani chiudiamo il girone d’andata e dobbiamo farlo meglio. Dobbiamo giocare meglio come testa di giovedì».

OBIETTIVI – «Noi dobbiamo continuare a lavorare perchè un percorso di crescita e ora stiamo bene di testa anche. Non dobbiamo esaltarci mai non dobbiamo abbassare mai la guardia e continuare a lavorare ogni giorno. Domani testa al campionato, poi giovedi c’è la coppa di nuovo con il Frosinone. Un passo alla volta, allenandoci bene tutti i giorni».

RUOLO YILDIZ E HUIJSEN:«Per quanto riguarda Huijsen è stata fatta una scelta della società, insieme al ragazzo e alla famiglia e vedremo. Tanto nel calcio quello che conta è il calcio, il resto sono chiacchiere. Yildiz è una seconda punta, ha i gol nelle gambe e difficilmente potrà fare la mezz’ala ad oggi non ce la fa».

CLASSIFICA E PUNTI SCUDETTO«Sono tutte supposizioni, si vive di fatti. L’Inter ha 45 punti e gioca tra poco, ha la possibilità di arrivare a 48, la proiezione sono 96. Noi se riusciamo a mantenere quel distacco, sono 5 partite che devi perdere… Noi dobbiamo continuare così e aumentare questo distacco sulle quinte. La Juventus l’anno prossimo, per discorsi tecnici, econimici, di valore e sopratutto per i giocatori, deve giocare la Champions. Non bisogna abbassare la guardia, perchè nel calcio può succedere di tutto. Bisogna fare bene e lavorare».

GATTI-DANILO A RIPOSO – «Domani rientra Bremer, Gatti riposare… ha 50 partite non mille e poi giochiamo una volta a settimana, è giovane e ha forza. Danilo più gioca meglio è, cosi come Rabiot: sono tutti giocatori abituati a giocare ogni 3 giorni».

WEAH – «L’ultima partita che ha fatto ha giocato bene ed è in grado di giocare 90′. Abbiamo anche Iling, si è mosso bene come movimenti e come corsa. La squadra sta bene fisicamente e dobbiamo continuare cosi».

ESPLOSIONE YILDIZ: «Valore deve diventare per forza per la Juve. Noi dobbiamo tenere alta l’intensità delle partite. Per arrivare in fondo alla stagione non possiamo farlo con 11 giocatori. Bisogna che tutti i giocatori siano coinvolti. Tra l’altro oggi è un anno che è scomparso Gianluca Vialli e lo ricordo con grande affetto e lui impersonificava al massimo quello che è il valore del gruppo, quello che è il valore della Juventus e quindi mettere da parte l’io per il noi. Su questo la squadra sta facendo bene, perchè tutti hanno messo da parte gli obiettivi personali o meglio li hanno messi a disposizione della squadra e questo ci deve aiutare fino in fondo, perchè io non ho mai visto squadre vincenti senza un gruppo forte, sopratutto qui alla Juventus».

VLAHOVIC – «Sta facendo bene le ultime partite, l’altro giorno Milik comunque ha giocato bene. Domani può darsi che rientri Vlahovic e devo capire un attimo delle cose perchè in questi giorni ogni 3 giorni viene l’influenza a qualcuno. Se andiamo a Salerno con la testa giusta possiamo fare bene, per avere più possibilità e senza romperci le ossa».

Copyright 2023 © riproduzione riservata Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l P.I.11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.