Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Montemurro: «Stiamo imparando, la finale a Torino un sogno» – VIDEO

Pubblicato

su

Conferenza stampa Montemurro post Lione: le dichiarazioni del tecnico della Juventus Women dopo il match

(inviato all’Allianz Stadium) –Joe Montemurro ha parlato in conferenza stampa dopo Juventus Women-Lione.

CHIAVE SUCCESSO – «È stato molto importante che tutta la squadra capisse l’importanza del ruolo. Il calcio moderno è fatto di giocatrici che partono e giocatrici che entrano e possono decidere la partita. La Champions è gestione dei momenti. L’espulsione ci ha dato una mano, ma anche prima nel secondo tempo stavamo facendo cose importanti».

BARICENTRO BASSO – «Abbiamo iniziato così col centrocampo più piatto, poi abbiamo alzato Grosso nella seconda parte del primi tempo. Ci siamo abbassati un po’ troppo, i primi 10 minuti non sono andati bene. Nel secondo tempo siamo riuscite ad andarli a prendere più alti».

ERRORE HURTIG – «Come un sipario? Forse. Non solo quello, abbiamo sbagliato due-tre cose importanti. Se si segna troppo presto, c’è da tenere vantaggio».

BONFANTINI – «So che tanti vogliono che parta dall’inizio. È sempre un punto interrogativo, a volte devo iniziare la partita facendo altre scelte. Lei a volte non ha il suo effetto entrando dall’inizio, ma non è che non possa giocare dal primo minuto. Può essere una giocatrice di livello internazionale. Adesso stiamo vedendo la sua forza».

FINALE CHAMPIONS A TORINO – «Ovviamente è un sogno, non so se arrivare in finale è una cosa possibile. Noi prendiamo partita per partita, lo che lo dicono tanti allenatori. Ma abbiamo iniziato questo torneo dal punto zero, non sapendo dove eravamo e dove possiamo arrivare. Stiamo ancora imparando ma possiamo giocarcela con le grandi. Se vinciamo la Champions torno in Australia e me ne vado in spiaggia».

PORTARE LA SQUADRA A CENA – «Mi vedono già tutti i giorni. Abbiamo l’Inter domenica, dobbiamo essere al top in campionato. Magari festeggio con qualche vino e birra».

COSA PENSAVA A INIZIO STAGIONE – «Forse sono poco umile. Io sapevo che questa squadra poteva giocarsela con questa rosa. Poi a fare questi risultati sono portata dai momenti. Ma ero convinto di potermela giocare coi top».

EFFETTO STADIUM – «Ho visto che nel primo tempo ci hanno fato fiducia. Voglio ringraziare tutti i tifosi che vengono per vedere le partite e speriamo che possano continuare a vedere questa squadra che fa bene al calcio femminile italiano».

GAP – «Il Lione ha tutte le migliori del mondo, giocano un calcio spettacolare. Hanno fatto qualcosa di veramente importante per il calcio femminile indicando la via. Ma anche gli altri club hanno imparato, spero continui questa crescita. Oggi abbiamo visto un bello spettacolo e un bel calcio. Speriamo in questi anni di arrivare al top».

Advertisement

Facebook

Advertisement