Conferenza stampa Ramsey: «Qui per scrivere la storia di questo club» – VIDEO

Aaron Ramsey è pronto a presentarsi alla Juve. Il centrocampista gallese parla in conferenza stampa per la presentazione in bianconero

Dopo l’accordo trovato già in inverno e il suo arrivo a Torino a giugno, Aaron Ramsey è pronto a presentarsi al popolo bianconero. Il centrocampista gallese parla in conferenza stampa lunedì 15 luglio alle ore 14:30.

Appuntamento fissato, come di consueto, presso la sala stampa dell’Allianz Stadium, dove spiegherà i motivi che lo hanno portato a scegliere la Juve e le sue prime sensazioni dopo l’arrivo a Torino.

Prende la parola Ramsey

Buongiorno, grazie a tutti per essere venuti qui oggi. Sono contento di essere alla Juventus, una delle squadre più grandi al mondo. Scusate, il mio italiano non è molto buono ma sto studiando. Grazie.

CONDIZIONI – «Ciao, ho avuto un infortunio ma sto facendo progressi. Sto lavorando per recuperare il prima possibile. Non ho ancora fatto un allenamento completo da quando sono tornato. Lavoro duramente per rientrare con gli altri il prima possibile».

JUVENTUS – «Quando ho sentito che la Juve era interessata a me ho pensato che era uno dei top club al mondo. Questa occasione era un sogno e allo stesso tempo una sfida. Riuscire a fare un’esperienza diversa anche da un punto di vista culturale, sperando che vada tutto bene. So che può essere difficile ma mi sono preparato e non vedo l’ora».

CHARLES – «Non sono in contatto con la sua famiglia ma so che è una leggenda, qui e per tutti i gallesi. Posso trarre ispirazione da lui e seguire le sue orme. So che rappresenta moltissimo per questo club, lui era un giocatore fantastico ed aveva una personalità incredibile. Spero di poterlo emulare».

SPOGLIATOIO – «Penso che la squadra mi abbia riservato un ottimo benvenuto così come tutti i manager. Ho già parlato un paio di volte con Sarri che è una persona alla mano e grandiosa. Non vedo l’ora di iniziare a lavorare e dare il mio contributo per raggiungere gli obiettivi».

INFORTUNIO – «Ho avuto questo infortunio ma sto facendo progressi, sto recuperando la forma giorno dopo giorno. Tournée? Decideremo nei prossimi due giorni probabilmente. Sono piuttosto fiducioso vedendo come mi sono ripreso ultimamente».

GOL E ASSIST – «Mi piace avere un impatto sul gioco, creare occasioni e assist. In passato ho cercato di segnare e proverò a farlo anche qui».

CARATTERISTICHE – «Io sono un giocatore a cui piace stare vicino all’area. Posso anche difendere ma non solamente. Quando inizierò ad allenarmi capirò anche il mio ruolo e come potrò contribuire. Non vedo l’ora di iniziare ad allenarmi. Sono pronto per abbracciare questa sfida».

ALTRE SQUADRE ITALIANE – «Nel momento in cui ho sentito che la Juve era interessata non c’è stata questione. Spero di poter scrivere la storia insieme. C’erano stati altri interessi ma ora sono qui e ne sono orgoglioso ed entusiasta».

NUMERO MAGLIA – «Sì volevo il numero 8 e nel momento in cui ho visto che era disponibile ho detto: «È mio!». So che l’aveva Marchisio che è stato un giocatore fantastico per la Juve. Gli ho anche parlato un paio di volte al J Medical. Non vedo l’ora di indossarlo».

BEL GIOCO – «Ovviamente voglio giocare il più bel calcio possibile. Ma non è l’unico modo di vincere. Poi se si riesce giocando bene tanto meglio. So che questo allenatore ama il bel calcio e so che tutti i giocatori proveranno a raggiungere questo obiettivo».

SARRI – «Al Chelsea ha fatto una stagione eccezionale. Ha giocato due finali e ne ha vinta una. Spero possa portare i suoi successi anche qui».