Ronaldo ritrova la Roma, quel 7-1 con lo United: «Mi pregarono di fermarmi»

© foto www.imagephotoagency.it

Cristiano Ronaldo ritrova la Roma, quel 7-1 con il Manchester United: «Mi pregarono di fermarmi». Il ricordo di quella partita

È un Cristiano Ronaldo intenzionato ad aggiungere una vittima in più nella sua lista in Serie A quello che si presenta allo stadio Olimpico per Roma Juve. 18 squadre nella massima serie italiana ‘punite’ dal fuoriclasse portoghese, con due nomi fuori dall’elenco: il Chievo (attualmente in Serie B) e proprio la Roma. La squadra giallorossa, però, è stata colpita nel segno dall’asso di Madeira nel corso della sua carriera: tra Manchester United e Real Madrid, infatti, CR7 ha segnato cinque reti in Champions League, con il celebre 7-1 dell’Old Trafford a caratterizzare un’importante parentesi del suo ‘duello’ con i giallorossi.

Cristiano Ronaldo contro la Roma: il ricordo di quel 7-1 all’Old Trafford

Era il 10 aprile del 2007, e la Roma era ospite del Manchester United di Sir Alex Ferguson nei quarti di finale di Champions League. Una partita indirizzata subito dalle reti di Rooney, Smith e Carrick, prima dell’uragano Ronaldo. Una doppietta servita dal portoghese esaltò l’Old Trafford, calando la ‘manita’. Poi ancora Carrick, il gol della bandiera di De Rossi, e la rete di Evra che sigillò il 7-1 finale.

Una serata da incorniciare per Ronaldo e per i Red Devils, black-out totale per la Roma. Qualche mese dopo, nel suo libro Moments, Cristiano svelò alcuni retroscena legati a quella partita, scrivendo anche di alcune frasi ricevute durante il match. «Quando eravamo sul 6-0, uno dei giocatori, ovviamente non dirò chi, mi ha detto “Non fare altri dribbling, state già vincendo di sei gol”. Altri mi hanno chiesto di cambiare fascia, altri ancora hanno minacciato di farmi del male per spaventarmi». Un ricordo amaro, da dimenticare, per la Roma, che questa sera dovrà adottare le dovute contromisure per placare il momento di grazia di Ronaldo.