Connettiti con noi

News

Cuadrado ritrova Allegri: duttilità e rapidità al servizio della nuova Juve

Pubblicato

su

Cuadrado ritrova Allegri: duttilità e rapidità al servizio della nuova Juve. Come il colombiano potrà risultare determinante

Arrivato a Torino nell’estate del 2015, Juan Cuadrado ha in poco tempo scalato le gerarchie conquistandosi quella fascia destra che oggi è quasi eslusivamente di sua competenza. Dinamismo, velocità, intraprendenza e imprevedibilità sono le caratteristiche che la Juventus ha per anni cercato e finalmente trovato nel colombiano.

Un giocatore che a Torino è cresciuto in maniera costante anno dopo anno. I suoi numeri in bianconero sono semplicemente straordinari: 222 le presenze in gare ufficiali per il colombiano, 19 le reti segnate e ben 54 gli assist realizzati per i propri compagni. Perché Cuadrado, ancora prima di essere un buon finalizzatore, riesce sempre, e con una facilità a tratti disarmante, a mettere i suoi compagni nelle migliori condizioni per poter lasciare il segno nel match. Una delle sue caratteristiche principali, come più volte sottolineato dai tecnici che hanno avuto la possibilità di allenarlo, è indiscutibilmente la duttilità. Cuadrado, che nasce come terzino destro di spinta, con gli anni si è poi avvicinato sensibilmente alla porta. Memorabile è l’annata 2016/17. Quella Juve stellare, seconda solo al Real Madrid in Europa, era solita vedere il colombiano nella posizione di esterno alto creare il panico nelle difese avversarie sfruttando la rapidità e la velocità di pensiero, in un 4-2-3-1 scelto da Allegri che gli ha permesso di sfornare alcune delle sue migliori prestazioni.

Ma la carriera di Cuadrado è in continuo miglioramento da anni a tal punto che la Juve, nonostante i 34 anni a cui sta andando incontro il giocatore, è pronta a rinnovargli il contratto. Da parte sua il colombiano non ha mai manifestato l’intenzione di voler cambiare aria, né tantomeno ha intenzione di farlo a breve: si trova molto bene a Torino ed è in perfetta sintonia con allenatore, compagni e staff. Allegri fa di Cuadrado uno dei pilastri della sua nuova Juve e la società è fermamente convinta che il colombiano possa ancora contribuire alla causa bianconera. Secondo le ultime indiscrezioni il giocatore potrebbe rinnovare il proprio contratto fino al 2023. Una mossa che gli consentirà di scrivere ancora altre bellissime ed entusiasmanti pagine della storia della Juventus.