D’Agostino: «Juve, Chiesa devastante ma c’è un altro ago della bilancia»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Le dichiarazioni dell’ex giocatore che fu a un passo dalla Juventus Gaetano D’Agostino dopo la vittoria in casa del Milan

L’ex calciatore, ora allenatore, Gaetano d’Agostino ha parlato a TMW Radio dicendo la sua sul successo della Juventus contro il Milan. Ecco le sue parole.

IL COMMENTO – «L’ago della bilancia è stato McKennie ed è l’unico che attacca gli spazi. Nel primo tempo la Juve era troppo prevedibile, con McKennie, giocando alla Nainggolan, ha messo in difficoltà il Milan. Ma come gioco e intensità mi è piaciuto più il Milan. Rimane la squadra più cinica, bella e consapevole dei propri mezzi. Chiesa? Lui e Kulusevski, approdati in una grande squadra, devono capire la mentalità del club. La Juve nasce per vincere e giocare tutte le partite per farlo ci vuole un pò di tempo. Se Chiesa capisce questo, può diventare devastante. Alla Fiorentina era lui il faro, aveva troppe responsabilità. Deve diventare più cinico, così sarebbe determinante».

LEGGI ANCHE: Sconcerti: «La Juve torna a candidarsi. Chiesa, corsa un po’ sporca»

Condividi