Daino: «A Sarri non è stato fatto un mercato all’altezza, alla Juve servirebbero…»

juve sarri
© foto www.imagephotoagency.it

Daino: «Mercato non all’altezza di Sarri, alla Juve servirebbero…». L’ex difensore ha parlato della situazione in casa Juve

Daniele Daino, ex difensore italiano, ha parlato a TMW Radio durante la trasmissione Maracana parlando dell’argomento del taglio degli ingaggi, degli allenamenti e di alcune dinamiche del mondo Juve.

TAGLIO INGAGGI«È un punto delicato e particolare. Quando succedono queste cose deve essere riadattato tutto il mondo lavorativo. Se parliamo di calcio bisognerà capire cosa faranno le televisioni e le aziende. Se loro fanno dei tagli sugli stipendi allora dovranno farli anche le società. È come un castello: se si sgretola un pezzo, si sgretola tutto. Bisognerà capire anche la questione sponsor. Dobbiamo cercare di ripartire prima come paese, dopo di che ogni discorso sarà valido».

RIPRESA ALLENAMENTI – «Ho parlato con De Zerbi e so che il Sassuolo ad esempio sta tenendo tutti i dipendenti nelle proprie case, dagli allenatori ai giocatori. Le attività sono sospese. Sono pessimista nel riprendere in mano questa annata per la gravità di questa situazione. Riprendere il campionato a porte chiuse significherebbe mettere in quarantena tutti i membri di una squadra fino a fine campionato».

ICARDI O PGOBA ALLA JUVE? – «La risposta è immediata. I problemi della Juve di quest’anno sono quasi tutti a centrocampo, manca la qualità. Pjanic è in calo e i nuovi acquisti non si sono dimostrati all’altezza. Scelgo Pogba per le necessità che hanno i bianconeri. È anche vero che Higuain inizia ad avere una certa età. Sono rimasto deluso dal mancato mercato di riparazione della Juventus. Serviva un rincalzo per Higuain perché è l’unica prima punta che ha la Juventus. La Juve avrebbe bisogno come il pane sia di Icardi che di Pogba, ma l’acquisto di un centrocampista è più urgente. Icardi è un finalizzatore incredibile e di attaccanti come lui ce ne sono poche. Dal punto di vista caratteriale si sta comportando molto bene al PSG. Con la vendita di Emre Can la Juve ha perso molto. A Sarri non è stato fatto un mercato all’altezza».