Connettiti con noi

News

De Ligt Juve, rinnovo e futuro da leader o cessione: il bivio è decisivo

Pubblicato

su

De Ligt Juve tra rinnovo e futuro da leader o cessione: il bivio è decisivo sia per il club che per il difensore stesso

Il futuro di De Ligt è ancora in bilico dopo l’incontro avvenuto oggi. Da una parte La Juve spinge per il rinnovo del contratto (in scadenza nel 2024) puntando ad abbassare l’ingaggio attualmente percepito (8 milioni) con l’entourage del difensore che vuole diminuire il prezzo della clausola rescissoria (fissata a 120 milioni). Dall’altra sono da registrare gli interessi sempre più forti da parte del Chelsea e anche del Manchester City, disposti a fare follie per strappare il difensore classe 1999 ad Allegri.

De Ligt e la Juve sono quindi ad un bivio decisivo per il club e il giocatore. I bianconeri devono capire se vale la pena cederlo per avere soldi freschi con cui rinforzare la squadra. Il difensore deve chiarire se il suo desiderio è quello di diventare a tutti gli effetti (considerando l’addio di Chiellini) il prossimo leader della difesa della Juve o se vuole cercare fortuna altrove, magari per competere da subito a vincere la Champions League.

L’investimento fatto nel 2019 per prenderlo dall’Ajax (75 milioni) è stato tra i più onerosi della storia del club e uno dei più importanti per un difensore. La Juve potrebbe quindi sedersi sul tavolo delle trattative in caso di un’offerta simile, da 70 milioni in su. Gli eventuali sostituti? Koulibaly sarebbe l’ideale per Allegri, ma sullo sfondo c’è ancora Bremer.

Il percorso di De Ligt in bianconero in queste tre stagioni è stato di alti e bassi. L’olandese, dopo l’infortunio di Chiellini nell’estate del 2019, ha dovuto ambientarsi in fretta per sostituire il capitano vicino a Bonucci, finendo spesso alla ribalta per alcuni falli di mano. Con Sarri e Pirlo prima e Allegri poi, comunque, l’ex Ajax ha dimostrato enormi capacità difensive, riuscendo anche a segnare gol importanti (8 reti in 117 presenze) e dando grande continuità al suo rendimento. I suoi errori sono finiti sempre al centro delle critiche perchè capitati in momenti decisivi (come nella finale di Coppa Italia con l’Inter). Ma De Ligt ha tutto per diventare il presente e il futuro della Juve. Le recenti dichiarazioni hanno aperto qualche dubbio sul futuro. Il bivio in cui si trovano lui e la Vecchia Signora può essere davvero importante.