Connettiti con noi

Hanno Detto

De Ligt: «Siamo delusi dopo Firenze. Ora vogliamo arrivare secondi»

Pubblicato

su

Matthijs de Ligt, difensore della Juve, ha rilasciato un’intervista, parlando così del momento vissuto dai bianconeri

Ai microfoni di Sky Sport, Matthijs de Ligt ha rilasciato un’intervista. Le sue parole.

STAGIONE – «Noi siamo delusi. Quando tu vai a Firenze lo fai per prendere i tre punti. Siamo stati delusi anche noi: bisogna fare di più per vincere perché in questa fase della stagione è importante. Più coraggio con la palla anche. Prima pensavamo allo Scudetto, ora vogliamo arrivare secondi. La squadra è forte, dobbiamo giocare per vincere lo Scudetto ma ora che non possiamo più dobbiamo arrivare secondi».

QUALITA’«Penso di avere tra le mie qualità quella di fare gol e non sono felice di aver realizzato solo una rete fino a questo momento della stagione, voglio migliorare in questo. Ma serve una crescita generale in tutti noi: da chi calcia l’angolo a chi fa blocco e chi colpisce di testa. In questo periodo pieno di partite importanti voglio segnare di più per aiutare la squadra».

CAPITAN FUTURO «Per me è un onore giocare nella Juve e pensare di essere un giorno il capitano di questa squadra. Ma questo ora non è importante, visto che in rosa ci sono quattro capitani, calciatori di esperienza che giocano da anni qui. L’importante per me è giocare bene, aiutare la squadra e poi deciderà il mister chi sarà il capitano, ma questo non per il momento un mio obiettivo».