Connettiti con noi

Calciomercato Juve

Di Maria-Juve, il club rompe gli indugi per il rinnovo anche senza UCL. I sacrificati saranno altri

Pubblicato

su

Di Maria Juve, il club rompe gli indugi per il rinnovo anche senza UCL. I sacrificati saranno altri qualora il club non dovesse fare le Coppe

Come scrive La Gazzetta dello Sport il calciomercato Juve è pronto a rompere gli indugi per Angel Di Maria, a prescindere dalla situazione Coppe europee: il club bianconero vuole rinnovare il contratto del Fideo in scadenza a giugno. Un anno in più, come da progetti estivi, per garantire a Massimiliano Allegri la classe del 35enne campione del mondo anche nel prossimo campionato. L’inizio di 2023 dell’argentino, arrivato a luglio dal Paris Saint Germain a parametro zero, ha spazzato via ogni tipo di dubbio alla Continassa. Il progetto della Juventus non cambia e la Signora in futuro sarà sempre più giovane, italiana e sostenibile. Ma a guidare i talenti under 25 serviranno anche dei leader e dei campioni. Stando a quanto filtra da fonti argentine le premesse sarebbero buone: il Fideo a Torino si trova bene

La Juventus vuole giocare d’anticipo e blindare il Fideo, anche a costo di dover compiere altri sacrifici in caso di mancata qualificazione alla prossima Champions League. E Di Maria dalle prime chiacchierate informali non ha chiuso la porta all’eventualità di restare in bianconero anche senza la vetrina della Champions. Angel, ora come ora, sembra vedere il ritorno nell’amato Rosario Central un po’ più lontano. Merito del feeling instaurato con la Juventus – dai compagni ai tifosi–nonostante il periodo complicato del club. Ma a votare per un altro anno a Torino è anche la famiglia del fantasista, che sotto la Mole si sta trovando a meraviglia. Di Maria vorrebbe infine essere convocato per La Coppa America 2024 e sa che per convincere il ct Scaloni ha bisogno di una stagione al top in un club europeo. 

Un ritorno di fiamma di Barcellona o Atletico non può essere escluso a priori, anche se per il momento il sondaggio più concreto è arrivato dagli Usa e dall’Inter Miami di Beckham, però in quel caso significherebbe dover cambiare nuovamente le abitudini della famiglia e soltanto per dodici mesi, in attesa del ritorno in patria a partire dall’estate 2024. Alla Continassa, volendo arrivare alla fumata prima della conclusione della stagione, non possono non tener conto del rischio di ritrovarsi senza i ricchi introiti legati alla Champions. Un piccolo sacrificio di Di Maria è possibile, ma non scontato (attualmente guadagna 6 milioni più bonus). Un aiuto, in caso di rinnovo, potrebbe arrivare dagli sgravi fiscali previsti dal Decreto Crescita.

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.