Connettiti con noi

News

I cinque motivi per cui questa sarà la stagione di Dybala

Pubblicato

su

I cinque motivi per cui questa sarà la stagione di Dybala: dalla posizione in campo alla voglia di rivalsa, passando per Allegri

È iniziata con il solito bagno di folla la settima stagione di Paulo Dybala alla Juventus. Un’annata che in molti si aspettano ai massimi livelli da parte della Joya, come si è visto solo a sprazzi da quando l’argentino è arrivato a Torino. Sono cinque i motivi che potrebbero fare sì che questa possa essere davvero la sua stagione.

Innanzitutto una questione tecnica. Con il ritorno di Allegri Dybala ritrova quell’allenatore che, dopo averlo gestito saggiamente nei suoi primi mesi di Juve, ha tirato fuori da lui il meglio, dal punto di vista dei numeri ma anche come risorsa per la manovra del gioco dei bianconeri. Non a caso è sotto Allegri che la Joya ha vissuto quella che da molti è considerata la sua migliore stagione da quando è alla Juventus: l’annata 2016/17, quando al fianco di Higuain trascinò la Juventus fino alla finale di Cardiff, toccando nella notte della doppietta al Barcellona l’apice fino a questo punto della sua carriera bianconera.
Poi una di natura tattica. Con il ritorno di Allegri la Juventus cambierà il proprio assetto in campo. Piace il 4-3-3 come modulo di riferimento, ma stuzzica anche l’idea di ritornare a quel 4-2-3-1 con cui la Juventus arrivò fino alla finale di Champions League nel 2017. L’unico modulo che ha permesso a Dybala di esprimersi al massimo: dietro la punta e coadiuvato dai due esterni. Nella Juve 2021/22 ci sarebbero i giocatori giusti per riproporre il medesimo schema.
Un terzo punto conduce alla voglia di riscatto dell’argentino. Dopo una stagione con più bassi che alti sotto la gestione Pirlo, l’annata calcistica della Joya è terminata con l’esclusione dai convocati dell’Argentina per la Copa America. Dybala avrà sicuramente voglia di rivalsa.
L’argentino è inoltre in debito con i tifosi. Il popolo bianconero, che non ha dimenticato il grande attaccamento alla maglia nell’estate del 2019 quando la società lo aveva scaricato apertamente, lo ha sempre osannato senza fargli mancare il supporto anche nei momenti più bui. La Joya deve assolutamente ripagare la loro fiducia.
Infine un motivo statistico. Perché dopo tante estati in cui le parole non si sono tramutate in fatti, deve assolutamente essere arrivato il momento in cui Dybala dimostra a tutti, con continuità, la sua importanza. Questo motivo, mescolato ai precedenti quattro, non può fare altro che confermare che questa potrebbe essere davvero la sua annata calcistica, la stagione in cui Dybala avrà la forza di caricarsi da vero numero 10 la Juve sulle spalle per trascinarla al successo, in Italia e in Europa.

Tra venerdì e sabato Jorge Antun, agente dell’argentino arrivato in Italia circa una settimana fa, finirà il periodo di quarantena e incontrerà la dirigenza della Juventus: sul tavolo un rinnovo di contratto che possa permettere alla Joya di incominciare ad essere uno dei principali protagonisti della nuova stagione.