Dybala vince la sfida con Lukaku: la Joya si riprende la Juve

© foto www.imagephotoagency.it

Dybala vince la sfida con Lukaku: la Joya si riprende la Juve. E pensare che solo due mesi fa l’argentino era diretto a Manchester

InterJuventus potrebbe diventare la partita della svolta per Paulo Dybala. Il numero 10 della Juventus ieri ha vinto il ballottaggio con Gonzalo Higuain, affiancando dal 1′ minuto Cristiano Ronaldo nel 4-3-1-2 iniziale di Sarri. La scelta dà i suoi frutti dopo soli 4 minuti: palla col contagiri di Miralem Pjanic, Dybala controlla e scocca un sinistro potente che non lascia scampo a Samir Handanovic.

La “Dybala Mask” sfoggiata è quella delle grandi occasioni, la Joya è tornata e si è ripresa la Juve. E pensare che solo due mesi fa Dybala poteva lasciare la Vecchia Signora, in uno scambio che vedeva coinvolto un attuale giocatore dell’Inter, ovvero Romelu Lukaku.

Lo scambio era apparecchiato: Paulo Dybala allo United e Lukaku in bianconero, ma poi la trattativa è saltata. L’argentino non avrebbe voluto lasciare la Juve per potersi giocare le sue carte con il nuovo tecnico. Dopo un avvio stentato, Dybala è entrato stabilmente nelle rotazioni di Sarri, e la partita di ieri a San Siro ne è la dimostrazione lampante.

La Joya ha stravinto la sfida con il suo rivale Romelu Lukaku: oltre alla rete segnata, l’argentino ha sfoderato una prestazione da 7 in pagella, al fronte di una scialba partita del numero 9 nerazzurro. I numeri parlano chiaro: 2 tiri in porta, 2 tiri fuori, 1 tiro respinto, 49 tocchi, 90% dei passaggi riusciti e 1 gol per Dybala; 0 tiri in porta, tiri fuori 0, 1 tiro respinto, 42 tocchi, 61,5 % dei passaggi riusciti per Lukaku. Vittoria schiacciante sul campo: la Juventus ha ritrovato la sua Joya.