Edoardo Mecca su Sarri: «È intelligente, ma ecco una differenza rispetto al passato»

© foto www.imagephotoagency.it

Edoardo Mecca, noto youtuber di fede juventina, ha parlato di Maurizio Sarri nell’intervista esclusiva rilasciata a Juventus News 24

Primo posto in campionato, un risultato positivo in semifinale di Coppa Italia e una rimonta da portare a compimento in Champions League. È questo il bilancio fino a questo momento dei primi mesi alla Juve di Maurizio Sarri, che ha raccolto la pesante eredità di Massimiliano Allegri in estate dimostrando da subito grande spirito di adattamento nei confronti della squadra. E il noto youtuber Edoardo Mecca, ha voluto promuovere così l’allenatore toscano. LEGGI L’INTERVISTA ESCLUSIVA INTEGRALE

«Bisogna dare tempo al nuovo allenatore, al nuovo staff, di entrare in un contesto diverso come quello della Juve in cui sono comunque richiesti i risultati. Secondo me Sarri ha dimostrato grande intelligenza, grande spirito di adattamento al gruppo, perché molte partite sono state vinte anche con l’atteggiamento di chi si sacrifica. È stato un Sarri molto allegriano in alcune partite. Per il gioco che richiede l’allenatore serve un grande dispendio di energie, quindi tanti giocatori nelle prestazioni individuali sono molto migliorati. Il bilancio fino a questo momento è positivo, con la Juve prima in campionato e ancora in corsa in Champions League e Coppa Italia. Ci sono anche le altre squadre oltre a noi… Bisogna fare i complimenti all’Inter che sta buttando via pochi punti, c’è una Lazio stratoferica, quindi avere avversarie che tengono il passo dietro è una differenza rispetto agli altri anni. Magari in questo finale di stagione vedremo un’altra Juve, però invito una parte di tifosi ad aspettare, a non dare giudizi affrettati su questa stagione. Potranno capitare anni in cui non verrà sollevato alcun titolo, anni di transizione, però l’importante è che la strada impostata sia quella giusta. La società è cresciuta tantissimo in questi anni, arrivando ad acquistare Cristiano Ronaldo e riuscendo a competere con le top squadre europee per De Ligt. La Juve ha fatto e sta facendo un ottimo lavoro, ma per ogni sconfitta penso ci sia uno psicodramma ingiustificato».