Fabio Capello: «Ajax pericoloso fuori casa, la Juve non può star tranquilla»

Capello
© foto www.imagephotoagency.it

Fabio Capello ha parlato di Juventus-Ajax e della finale del ’73, persa proprio contro i lancieri

L’ex bianconero Fabio Capello ha parlato ai microfoni di Sky Sport della sfida con l’Ajax e della finale di Champions persa nel ’73, con lui in campo.

JUVE AJAX«Fuori casa sono ancora più pericolosi perché la squadra che gioca in casa attacca di più e loro, con la velocità, sono molto più aggressivi. È una partita difficile, la Juventus non può stare tranquilla. Allegri lo saprà. Erano anni che non vedevo giocare una squadra così bene nello stretto. Loro giocano per andare sempre verso la porta. La Juventus va a pressare, cercare di recuperar palla, ma il portiere allunga e si trovano sempre a giocare 4 contro 4, uomo contro uomo. La Juve deve stare molto attenta. Chiellini sarebbe stato molto utile in questa gara, è il giocatore più intelligente, colui che guida la difesa e richiama. Lui è sempre utile con i suoi salvataggi. Credo che Rugani abbia la possibilità di fare il salto di qualità definitivo. Emre Can giocherà al posto di Bentancur, che all’andata aveva fatto bene, ma il tedesco è un giocatore di spessore».

RONALDO«Sarà Ronaldo a dare la scossa, per fortuna della Juve che lo ha acquistato».

JUVENTUS AJAX ’73«Salirono sul pullman e lanciarono la coppa, come per dire che per loro vincerla era una cosa normale. Cruijff alzò la coppa con la maglia bianconera, che mi sembra avesse scambiato con Causio. Lui ci diede del filo da torcere ma con quel gesto ci omaggiò».